Home Regioni Lazio Ballottaggio a Ostia, la Nuova Sinistra appoggia la candidata M5s

Ballottaggio a Ostia, la Nuova Sinistra appoggia la candidata M5s

Ballottaggio Osta Nuova Sinistra candidata Movimento 5 stelle Giuliana Di Pillo contro Monica Picca

Ballottaggio al Municipio di Ostia, il rassemblement della Nuova Sinistra appoggerà la candidata del Movimento 5 stelle Giuliana Di Pillo.

Ballottaggio a Ostia, la Nuova Sinistra appoggia la candidata M5s

Non è uno spiffero, non è una indiscrezione, non è una ipotesi… La Nuova sinistra al ballottaggio di Ostia appoggia la candidata M5s Giuliana Di Pilla contro la candidata di Fratelli d’Italia Monica Picca..

La notizia è ufficiale, ribadita su Rainews 24 anche da Nicola Fratoianni, leader di Sinistra Italiana, il partito prossimo a dar vita a un nuovo soggetto politico insieme con Mdp, Possibile e Lista Civica di Anna Falcone e Tommaso Montanari il cui leader dovrebbe essere Pietro Grasso.

La notizia è che questo nascente rassemblement sosterrà Giuliana Di Pillo, candidata sindaco del M5s, in occasione del ballottaggio che si svolgerà ad Ostia tra due domeniche.

A ben leggere il fatto, si tratta di un ponte lanciato dalla Sinistra verso Beppe Grillo e Davide Casaleggio, un ponte sul quale potrebbe concretizzarsi una intesa pragmatica e post-ideologica.

Una intesa sulle cose da fare, dal reddito di cittadinanza alle cancellazioni del jobs act e della Legge Fornero, dalla sanità alla scuola… Temi – questi – su cui peraltro c’è già condivisione tra le parti.

Inutile dire che l’eventuale successo al ballottaggio della candidata pentastellata con l’appoggio della nascente nuova Sinistra imporrebbe al M5s e ai Cinquestelle più dogmatici una attenta riflessione.

Dal laboratorio Ostiense potrebbe spuntare un nuovo scenario politico nazionale, scenario che porrebbe ai margini il Partito Democristiano di Matteo Renzi senza ormai più alleati e lo sgangherato Centrodestra la cui unità esibita in Sicilia è soltanto illusoria.

E’ insomma una occasione ghiotta sia per la nuova Sinistra post-ideologica sia per il M5s. Se i pentastellati vogliono veramente fare sul serio questo è il momento giusto!