Home Sport Calcio Delusione Juve! Un grande Ronaldo regala la Champions al Real Madrid

Delusione Juve! Un grande Ronaldo regala la Champions al Real Madrid

Champions League 2017 Real Madrid Juventus

La Juventus non riesce nell’impresa di battere il Real Madrid che trascinato da Ronaldo vince per la coppa dalle “grandi orecchie”. Per i bianconeri una grande delusione

Il popolo bianconero piange lacrime amare per l’ennesima delusione Champions, dopo quella vissuta contro il Barcellona due anni fa. Ancora una spagnola, il Real Madrid, trascinato da un Cristiano Ronaldo in forma smagliante, ha messo una pietra tombale sulle speranze della Juventus, che ha retto solo per un tempo allo strapotere della formazione allenata da Zidane e che si aggiudica, per la seconda volta consecutiva la prestigiosa coppa. Tre successi in quattro anni per una squadra evidentemente ancora troppo superiore, anche alla Juventus, che pure in Italia è capace da anni di mettersi tutti alle proprie spalle.

Non è stata una partita particolarmente spettacolare. I bianconeri sono partiti bene, mettendo in difficoltà la retroguardia madrilena già dopo una manciata di minuti ma la stoccata di Pjanic è stata neutralizzata da Navas. Un fuoco di paglia, perché poi è salita in cattedra la formazione di Zidane che ha cominciato a spostare in avanti il proprio baricentro e trovando anche il gol del vantaggio, con un destro di Ronaldo servito dalla destra al termine di una spettacolare azione.

Nel momento più difficile, però, la Juve ha reagito, trovando il pareggio quasi subito con la giocata più spettacolare dell’intera gara. Scambio stretto Higuain-Mandzukic e rovesciata all’incrocio che non ha dato scampo all’estremo difensore dei blancos.

Nella ripresa, però, la Juve è sparita dal campo. I bianconeri non hanno praticamente mai tirato in porta e il Real ha potuto dilagare con le reti di Ronaldo, Casemiro e Asensio. Il gol del 4-1 definitivo è arrivato quando la Juve era ridotta in dieci uomini, per l’espulsione di Cuadrado, rimasto in campo pochi minuti e capace di rimediare due ammonizioni in brevissimo tempo.

Una disfatta difficilmente digeribile per la società bianconera, anche perché la Juventus nel secondo tempo non ha mai dimostrato di poter competere con il proprio avversario. Anche la difesa, vero punto di forza della squadra, ha mostrato evidenti falle. Le ultime prestazioni in campionato, soprattutto quella dell’Olimpico contro la Roma, erano stati campanelli d’allarme evidentemente sottovalutati.

La sconfitta di Cardiff è una delusione enorme per tutto l’ambiente juventino e in particolare per alcuni “senatori” della squadra, Gigi Buffon su tutti, che puntavano alla vittoria per completare il Triplete, dopo scudetto e Coppa Italia e per coronare una carriera che, vista l’età, volge inevitabilmente verso il termine.