Home Economia Economia italiana Expo del Mediterraneo: Blue Sea Land al via a Mazara del Vallo

Expo del Mediterraneo: Blue Sea Land al via a Mazara del Vallo

Blue Sea Land

Mazara del Vallo, al via Blue Sea Land: fino al primo ottobre la sesta edizione di Expo del Mediterraneo sulla Green & Blue economy.

Mazara, al via Blue Sea Land

Blue Sea Land, al suo sesto appuntamento annuale, prende il via, domani a Mazara del Vallo dove, fino al 1 ottobre l’Expo del Mediterraneo vedrà la partecipazione di istituzioni e imprenditoria  riuniti sotto il tema della  “Green e Blue Economy: i Distretti produttivi nell’Economia Circolare” titolo che inaugurerà la manifestazione quest’anno.

Blue Sea Land è la Expo del Mediterraneo. Un incontro dei popoli, delle economie e delle culture che rappresenta la chiave del nostro futuro – ha detto, nel corso della conferenza stampa di presentazione Antonello Cracolici, assessore all’Agricoltura, allo Sviluppo rurale e Pesca Mediterranea in Sicilia – La Sicilia è percepita nel mondo come una terra di qualità e mettere in mostra la Sicilia significa dare l’opportunità alle nostre aziende e al nostro sistema economico di essere per davvero dentro un’economia globale. Il futuro della Sicilia, soprattutto nel settore agroalimentare, è un futuro che deve guardare ai mercati internazionali. Ciò che viene prodotto, coltivato, allevato e pescato in Sicilia ha una grande opportunità di crescita proprio perché ‘Sicilia’ è un brand straordinario riconosciuto in tutto il mondo”.

Il presidente del Distretto della Pesca e Crescita Blu, Giovanni Tumbiolo, ha spiegato: “Blue Sea Land è la dimensione umana dell’economia, quella rappresentata dai cluster, dai Distretti, il “genius loci”, la vocazione produttiva dei territori”.

Tumbiolo ha poi illustrato alcune novità della nuova edizione: “Blue Sea Land vedrà la partecipazione di numerose delegazioni di Paesi stranieri. Paese main partner della VI edizione è l’Algeria che parteciperà con una numerosa rappresentanza istituzionale e imprenditoriale. L’obiettivo è quello di esportare il modello del cluster in Africa per creare li possibilità di occupazione ed in generale di benessere. Quest’anno fra i Paesi partecipanti vi è anche l’Ungheria, che parteciperà con una folta delegazione al seguito, e che sta sviluppando progetti rivolti al Continente Africano”.

Alla conferenza stampa di presentazione ha partecipato inoltre Giustina Li Gobbi, exhibition director di Tuttofood. La grande kermesse organizzata da Fiera Milano è infatti già dallo scorso anno partner di Blue Sea Land e avrà un proprio spazio dedicato all’interno dell’Expo. La partnership prevede uno spazio dedicato a Blue Sea Land alla prossima edizione, quella del 2019, di Tuttofood.

Il cuore pulsante di Blue Sea Land è l’Expo che prende vita nelle vie della casbah di Mazara del Vallo dove si potranno conoscere e degustare le eccellenze di mare e di terra, dai prodotti ittici, ai migliori vini e prodotti della terra di Sicilia e non solo. Blue Sea Land nella scorsa edizione ha visto la realizzazione del Guinness dei Primati della “cubbaita” più lunga del mondo.

In questa sesta edizione sarà tentato invece il record della cassata siciliana, uno altro simbolo dell’identità gastronomica siciliana. I visitatori potranno partecipare a incontri scientifici, dibattiti promossi da enti, istituzioni ed organizzazioni, grandi eventi e spettacoli interculturali con musiche e danzatori delle scuole mediterranee e africane che animeranno il villaggio espositivo.

Blue Sea Land, l’Expo dei Cluster del Mediterraneo, dell’Africa e del Medioriente, é organizzato dal Distretto della Pesca e Crescita Blu insieme al Centro di Competenza Distrettuale e Osservatorio della Pesca del Mediterraneo, Distretti Produttivi di Sicilia, in collaborazione con la Regione Siciliana, Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali, Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, l’ICE, e con il patrocinio del Comune di Mazara del Vallo ed in partnership con Rotary International, Banco Alimentare e Tuttofood.

CONDIVIDI
PrecedenteParlamento, Legislatura record per il salto della quaglia
SuccessivoBanche, Casini presidente della Commissione di inchiesta “demagogica”
Claudia Svampa
Claudia Svampa è nata a Roma dove attualmente vive. Scrive sulla rivista bimestrale Libertàcivili occupandosi di politica estera, immigrazione e temi internazionali. Ha fondato nel 2007 l'agenzia FRONTEPAGINA in collaborazione con giornalisti e fotocinereporter professionisti che coniugano la passione per l'informazione con la lunga esperienza maturata presso le più importanti testate nazionali ed estere. Ha curato la rubrica "Il Chiosco, una storia tutta italiana" sul magazine èItalia. E' stata per quattro anni corrispondente de Il Tempo dalla Tunisia e dal Maghreb. In precedenza, per la stessa testata è stata corrispondente per quattro anni da Bruxelles. Ha iniziato a lavorare a Il Tempo nel 1993, accreditata presso la Rai e Mediaset, nella redazione spettacoli e televisione. Si è poi occupata di cronaca internazionale e politica estera. Ha anche lavorato per le agenzie stampa AdnKronos, Aki e Grtv. Nel 2014 - a seguito del superamento del corso formativo teorico pratico - ha conseguito attestazione da parte del ministero della Difesa, del Coi e della Fnsi per partecipare come stampa embedded alle missioni nelle aree di crisi e di guerra.