GP Francia, Verstappen conquista il primo posto. Sul podio anche Hamilton e Perez, Ferrari lontane

GP Francia, Verstappen conquista il primo posto. Sul podio anche Hamilton e Perez, Ferrari lontane

21 Giugno 2021 0 Di Camilla Alcini

GP di Francia, Verstappen conquista il primo posto rimontando su Hamilton grazie ad una doppia sosta. Perez terzo, Ferrari fuori dalla zona punti.

 

 

Le Castellet segna un altro trionfo per la Red Bull

 

Al GP di Francia entrambe le Red Bull concludono a podio, con Verstappen sul primo gradino e Perez sul terzo, consolidando cosi la leadership nel campionato piloti e in quello costruttori per il team di Horner.

La pole del sabato di Verstappen era stata cancellata dal sorpasso di Hamilton in partenza, tuttavia un undercut sulla Mercedes e una sosta anticipata a metà gara si dimostrano la strategia vincente per dominare il Paul Ricard.

Verstappen arriva infatti a fine gara con una gomma pulita che gli regala quella preziosa marcia in più per sorpassare Hamilton al penultimo giro.

Gara più da manuale per Perez ma non per questo meno brillante, sopratutto considerando che il messicano era reduce da un successo a sorpresa in Azerbaijan. Con l’ulteriore ottimo risultato di oggi, il secondo pilota della Red Bull sembra essere entrato finalmente in sintonia con la sua macchina.

 

 

Mercedes sconfitta nel GP di Francia per la strategia scelta

 

Una gara non facile per la Mercedes, quella di oggi a Le Castellet. Nonostante sia arrivata al Paul Ricard come favorita, oggi la squadra solitamente impeccabile ha commesso troppi errori.

Questi errori sono prevalentemente di strategia. Il primo a fermarsi è Bottas, che da il via alla tipica reazione a catena di soste. A sorpresa 15 giri dopo Verstappen che si ferma nuovamente passando da preda della Mercedes a cacciatore: è questa sosta anticipata e inaspettata a regalargli un vantaggio e una gomma più competitiva sul finale.

La Mercedes deve scegliere subito come reagire e decide di restare fuori per altri tre giri. Quando poi Hamilton viene richiamato ai box (nonostante le sue gomme fossero ancora in buono stato), un velocissimo pit stop di 2.2 secondi dovrebbe farlo rientrare davanti all’olandese. Ma i calcoli degli ingegneri non tengono conto dell’outlap incredibile di Verstappen, il quale appena Hamilton rientra si accende e fa un super settore finale che lo mette in testa di un soffio al rivale.

Toto Wolff, con le mani nei capelli per la cattiva gestione del suo team della strategia pit stop, commenta a fine gara: “Avevamo un gap di tre secondi per proteggerci dall’undercut, non è stato sufficiente e dobbiamo capire perché. Sappiamo che Max ha fatto un outlap stellare e per quello abbiamo perso la gara“.

Forse nella Mercedes si respira la tensione della situazione Bottas, non rinnovato per il 2022 e al centro di continue critiche. O forse si inizia a sentire la pressione di un dominio non più incontrastato.

 

Ferrari fuori dalla zona punti: 11esimo Sainz e 16esimo Leclerc. Bene McLaren e Aston

 

Una giornata da dimenticare per il team di Maranello. La Ferrari corre sul Paul Ricard con un passo gara sotto la media, e viene messa in difficoltà dalla McLaren per tutta la gara.

La Ferrari è infatti il team che soffre più graining, e che di conseguenza perde più tempo.

Il monegasco in particolare sembra essere in più difficoltà, e viene superato dalla McLaren di Ricciardo. Quello che per la Ferrari è un momento negativo rappresenta invece un buon segnale di ripresa per l’australiano, che finora ha portato a casa risultati molto più deludenti rispetto a quelli del suo compagno Lando Norris. Mentre gli altri girano in 37, la Ferrari di Leclerc in alcuni momenti della gara arriva a girare in 40, rimanendo bloccata fuori dalla zona punti.

Anche Sainz non è competitivo, e ammette ai microfoni che la loro gara quest’anno è contro la McLaren e l’Aston Martin. Lo spagnolo promette però di essere pronto qualora Red Bull o Mercedes avessero dei problemi.

Oggi le rosse sono lontane, lontanissime: Sainz 11esimo e Leclerc 16esimo, entrambi esclusi dalla zona punti. Al contrario, al GP di Francia la McLaren e l’Aston Martin guadagnano punti preziosi. Norris e Ricciardo si posizionano rispettivamente quinto e sesto, mentre le Aston di Vettel e Stroll concludono al nono e decimo posto.

Prossimo appuntamento in Austria, tra una settimana. Con Verstappen leader del mondiale per 12 punti su Hamilton e molta competizione al di fuori dei top team si prospetta un’estate infiammata per la Formula 1.

 

 

Classifica Piloti dopo il GP di Francia:

 

1. Verstappen – 131 pt

2. Hamiltom – 119 pt

3. Perez – 84 pt

4. Norris – 76 pt

5. Bottas – 59 pt

6. Leclerc – 52 pt

7. Sainz – 42 pt

8. Gasly – 37 pt

9. Ricciardo – 34 pt

10. Vettel – 30 pt