Home Economia Startup Crowdfunding: al Meet in Italy LifeSeeder, la piattaforma per le Life sciences

Crowdfunding: al Meet in Italy LifeSeeder, la piattaforma per le Life sciences

14
0
LifeSeeder Chico Meet in Italy Life sciences

E’ stata presentata al Meet in Italy di Torino LifeSeeder, la nuova piattaforma di crowdfunding per progetti nel settore Life science.

Crowdfundind, al via la piattaforma LifeSeeder

Al via LifeSeeder, la prima piattaforma italiana di crowdfunding lanciata dal cluster Chico e destinata esclusivamente al settore del Life Science.

La piattaforma è stata presentata ieri al Meet in Italy for Life Science, la quarta edizione dell’evento a cui partecipano 27 fondi di investimento provenienti da Cina, Finlandia, Canada, Gran Bretagna, Israele, Turchia, Corea del sud e Francia e 388 iniziative, di cui 119 straniere.

Lo scopo della piattaforma LifeSeeder è di fare incontrare startup con idee innovative e investitori del settore. “Perché in Italia le buone idee non mancano – come ha detto alla presentazione di ieri Fabio Miraglia, presidente di Chico – ma occorre metter in connessione i progetti e la ricerca, e presentare bene i progetti al mondo finanziario”.

A novembre 2016 Chico ha lanciato Sinergye, un progetto che ha permesso di entrare nelle università italiane alla ricerca di progetti e idee nel campo delle life sciences, da cui sono stati ricavate 58 idee più promettenti. Idee che ora vengono valutate e che saranno sottoposte ai potenziali investitori proprio attraverso la piattaforma LifeSeeder.

Il Meet in Italy for Life Sciences di cui Chico è coorganizzatore si rivolge all’industria delle Scienze della Vita, al mondo della ricerca, all’ecosistema delle start-up, ad investitori e venture capitalist, nazionali ed internazionali, per favorire l’incontro tra tutti i soggetti interessati a nuove opportunità in tema di collaborazione tecnologica e scientifica, ed in particolare dei settori della farmaceutica e nutraceutica, medicina, salute e benessere, dispositivi medici e apparecchiature medicali, biotecnologie, micro e nanotecnologie, Ict per la salute, servizi e altre attività correlate.

Nelle prime due giornate (11 e 12 ottobre), sono in programma soprattutto incontri bilaterali di networking, con sessioni parallele di workshop e approfondimenti tematici. Nella giornata conclusiva, il 13 ottobre, il confronto tra realtà scientifiche, aziendali e istituzionali del settore.

CONDIVIDI
PrecedenteEutanasia, anche Loris Bertocco ha scelto la Svizzera
SuccessivoHalloween in Irlanda, tra castelli infestati e festival pieni di orrore
Pietro Nigro
Giornalista professionista, napoletano, con esperienza di giornalismo su carta, in tv e sul web, nonché di comunicazione e nel mondo dell'impresa. Ha lavorato soprattutto a Napoli dove si è occupato di economia e politica per il Roma, il Denaro e il Corriere del Mezzogiorno. Ha curato uffici stampa e attività di comunicazione istituzionale, tra gli altri, per il parlamentare europeo Ernesto Caccavale, l'Ordine degli Ingegneri di Napoli, l'Associazione nazionale Consulenti tributari di Napoli, il Consorzio nazionale Acciaio, Anida onlus e Itaca ong. Come direttore responsabile, ha fatto nascere l'emittente televisiva calabrese Rete 3, e, come vicedirettore, il nuovo sito di informazione www.scelgonews.it. In precedenza è stato socio fondatore di una nuova impresa di bricchettaggio di lignite in Bashkortostan, di una cooperativa di diversamente abili a Napoli e della prima società italiana di condohotel a Chianciano (Siena). Attualmente collabora con il Sole 24 Ore. Nell'autunno 2015, raccoglie e rilancia l'ennesima sfida professionale: avviare www.Italianotizie24.it, una nuova iniziativa editoriale dal "basso", nata cioè dallo sforzo congiunto di un gruppo di giornalisti di varie parti d'Italia che decidono di "mettersi in proprio" per far nascere il "loro" giornale.