Home Lifestyle Animali Meno stress al lavoro? Basta un amico a quattro zampe, secondo una...

Meno stress al lavoro? Basta un amico a quattro zampe, secondo una ricerca di Jobrapido

Secondo l’ultima ricerca di Jobrapido, più della metà degli italiani è d’accordo sul portare gli animali in ufficio, con circa i due terzi convinti che impatterebbero positivamente su motivazione e umore. Tra gli ostacoli, una mancanza di attrezzature adeguate e il rischio che possano distrarre eccessivamente i dipendenti.

Sembra quasi una certezza: la compagnia di un animale in ufficio aumenta la motivazione, riduce lo stress e migliora l’umore dei dipendenti. È questo quello che pensa la netta maggioranza degli italiani (62%) secondo quanto rilevato nella sua ultima ricerca da Jobrapido.
I preferiti sono soprattutto i cani (54%), ma piacciono anche gatti (19%) o altri animali come pesci in un acquario di ufficio. Il 36% degli intervistati vorrebbe che l’azienda adottasse strutture e spazi per consentire di portare i propri animali sul luogo di lavoro, mentre il 30% vorrebbe che il proprio datore di lavoro sostenesse associazioni e organizzazioni di tutela del mondo animale.
Jobrapido, motore di ricerca di lavoro al mondo, attivo in 58 Paesi con oltre 20 milioni di offerte di lavoro postate al mese e 35 milioni di utenti unici mensili, ha chiesto a circa 400 iscritti alla propria community un’opinione in merito a vantaggi e rischi di portare il proprio amico a quattro zampe al lavoro.

Nello specifico, la ricerca ha evidenziato che:
·         Il 51% è assolutamente favorevole a portare animali in ufficio, il 20% invece si dice assolutamente contrario, mentre il restante 29% potrebbe essere d’accordo solo a seconda della taglia, del carattere e degli spazi a loro destinati.

·         Ben il 65% afferma di non avere nulla in contrario alla possibilità di portare animali in ufficio, mentre il 25% sottolinea il rischio che possano distrarre dall’attività lavorativa. Solo il 10% non li vorrebbe per questioni di igiene.

·         Ben il 62% sostiene che un animale al lavoro migliori l’umore dei dipendenti, motivandoli e riducendo i livelli di stress. Il 15% apprezza la compagnia degli amici a quattro zampe tra le scrivanie lavorative perché consente di avere qualche momento di svago.

Uffici poco attrezzati

Quanto sono attrezzate le sedi di lavoro? Il 36% degli intervistati vorrebbe che la propria azienda adottasse strutture e spazi migliori per poter portare animali sul posto di lavoro, il 30% preferirebbe che il proprio datore di lavoro sostenesse associazioni e organizzazioni di tutela del mondo animale. Il 20% invece opterebbe per giornate dedicate in cui poter portare i propri animali sul posto di lavoro.

Tra gli ostacoli, il 42% del campione ritiene che non ci siano spazi e attrezzature adeguate all’interno della propria azienda. Il 31% invece sostiene che tra i motivi che impediscono di portare il proprio animale al lavoro ci sia il fatto alcuni dipendenti che non apprezzino la loro presenza. Il 34% teme addirittura che possano creare malumori tra i colleghi, mentre il 25% teme la possibilità che danneggino qualcuno o qualcosa.