Home Politica Politica italiana Nasce il partito della Sinistra unitaria, Grasso leader

Nasce il partito della Sinistra unitaria, Grasso leader

Roberto Speranza, Pippo Civati e Nicola Fratoianni danno vita con Pietro Grasso al Partito unico della Sinistra (ph. LaPresse).
Roberto Speranza, Pippo Civati e Nicola Fratoianni danno vita con Pietro Grasso al Partito unico della Sinistra (ph. LaPresse).

Giornata di festa, oggi a Roma, per i vecchi compagni della Sinistra che danno il calcio al Pd e formano la Sinistra unitaria. Grasso leader.

Nasce il Partito unico della Sinistra, Pietro Grasso leader

Una giornata di festa a Roma. E questa volta la domenica non c’entra. Una giornata di festa per i vecchi compagni che si ritrovano a parlare la vecchia lingua e a condividere gli antichi valori illuministici della solidarietà, dell’uguaglianza dei diritti, del lavoro. Un calcio al Partito Democristiano di Matteo Renzi, per quelli che si sentono di Sinistra dentro inizia una nuova storia. E in tanti si augurano che non sia breve al pari di quelle che hanno caratterizzato la vita delle tante Sinistre moltiplicatesi e succedutesi nel tempo senza lasciar traccia alcuna dei rispettivi passaggi.

Roberto Speranza, Nicola Fratoianni e Pippo Civati si ritrovano attorno a Pietro Grasso. Manca il post-bertinottiano Giuliano Pisapia con la sua combriccola di post-democristiani al seguito. “Peggio per lui”, commentano nel gremito Atlantic Live. E Civati lo sfotte: “Giuliano dove ca…mpo vai?”.

Discosti dai riflettori i “padri nobili” Pierluigi Bersani e Massimo D’Alema. Notato in sala anche l’ex sindaco di Napoli ed ex Governatore della Campania Antonio Bassolino.

La standing ovation all’arrivo di Grasso da parte dei 1500 delegati presenti consacra e consegna di fatto la leadership della neonata Lista Unitaria della Sinistra al Presidente del Senato.

“Il Pd – rivela Grasso – mi ha offerto incarichi e seggi. Ma queste cose non fanno per me”.

Parole che dovrebbero rappresentare la definitiva chiusura della porta a Renzi e alla sua truppa. Ma – se è vero che la politica è l’arte del possibile – tutto può accadere…

Dall’Assemblea di oggi ai passaggi interni ufficiali del nuovo soggetto politico il passo sarà breve. In cima al programma da limare i temi del lavoro, del reintegro dell’Art.18, della cancellazione del Jobs Act, della Legge Fornero e – su tutto – l’onestà come categoria-guida.

Temi, questi, che accostano Sinistra Unitaria al M5s. Resta il dettaglio del nome col quale battezzare questo nuovo Partito unico della Sinistra..

Sarà – come sussurrano – “Liberi e Uguali”? Lo si scoprirà presto. Sarà la stesso Grasso ad ufficializzarlo ripetendolo più volte dal palco. Buon viaggio…