Home Sport Calcio Prosegue la fuga del Napoli. Inter e Juve non mollano. De Rossi...

Prosegue la fuga del Napoli. Inter e Juve non mollano. De Rossi “frena” la Roma

Gli azzurri vincono a Udine grazie a Jorginho e tengono a due punti di distanza l’Inter che batte il Cagliari. La Juve travolge il Crotone, le romane non vanno oltre il pari

Napoli, Inter e Juventus non tradiscono le attese, la Roma paga la follia di De Rossi, la Lazio si lascia beffare a tempo scaduto, il Milan continua a soffrire. Sono i temi principali della quattordicesima giornata di campionato che va in archivio con la conferma degli azzurri al primo posto in classifica e la bagarre alle spalle della capolista, con una lotta che sarà destinata a durare per tutto l’arco della stagione.
Il Napoli passa a Udine, contro una squadra rinvigorita dal cambio dell’allenatore. In settimana Oddo aveva preso il posto dell’esonerato Del Neri. Alla squadra di Sarri è bastato un gol di Jorginho, bravo a ribadire in rete il suo stesso rigore, maldestramente calciato su Scuffet, che nulla ha potuto però sulla ribattuta del centrocampista partenopeo. Non una straordinaria prestazione per il Napoli, che vince in maniera cinica confermando l’ottima tenuta difensiva e non concedendo praticamente nulla alla squadra avversaria, se non un tiro di Barak al ’93 ben parato da Reina. Venerdì prossimo, al San Paolo, gli azzurri aspettano la Juventus che intanto si è ripresa, dopo il capitombolo di Marassi con la Sampdoria, andando a battere in maniera agevole il Crotone (3-0). Allegri insegue a quattro punti di distanza il Napoli e a due l’Inter, che si conferma in ottimo stato di salute. La formazione di Spalletti, pur non brillando, è andata a vincere anche a Cagliari (1-3) trascinata dal solito Icardi, autore di una doppietta. I nerazzurri stanno ottenendo risultati che vanno al di là delle aspettative della vigilia e hanno il grande vantaggio di non giocare le coppe europee. Una circostanza che potrebbe avere un peso specifico nel bilancio di una stagione che le prime della classe si giocheranno sul filo dell’equilibrio.
La giornata non è stata favorevole, invece, alle romane. I giallorossi, impegnati a Marassi contro il Genoa hanno gettato alle ortiche due punti a causa della follia di Daniele De Rossi, che sul punteggio di 1-0 per la propria squadra, ha schiaffeggiato in piena area Lapadula rimediando il cartellino rosso e il rigore contro. Alla fine il risultato è stato 1-1 con tanti rimpianti e conseguenti scuse a tutti (tranne che a Lapadula) del giocatore. Non bene neanche la Lazio, raggiunta nel finale su rigore dalla Fiorentina (1-1).
Continua a faticare il Milan che pareggia in casa (0-0) con il Torino e resta sempre più distante dalle posizioni di vertice. Vincono Chievo (2-1 alla Spal), Verona (0-2 sul campo del Sassuolo) e Bologna (3-0 alla Sampdoria). Stasera il posticipo tra Atalanta e Benevento.