A Forte dei Marmi la HitStory di Gianna Nannini

A Forte dei Marmi la HitStory di Gianna Nannini

13 Agosto 2016 0 Di Patrizia Russo

Mercoledì 17 agosto Villa Bertelli ospita il simbolo del rock femminile italiano, Gianna Nannini in una delle tappe del suo Hitstory Tour 2016.

L’inconfondibile rock di Gianna Nannini a Forte dei marmi

Gianna Nannini, la rocker italiana per eccellenza, torna al grande pubblico, con una serie di concerti estivi; l’avventura live si chiama HitStory Tour e arriva nella splendida cornice di Villa Bertelli a Forte dei Marmi (Lucca), mercoledì 17 agosto.

Un concerto pervaso dall’energia esplosiva dell’artista, dove poter ascoltare live sia i grandi successi sia i nuovi brani estratti dall’album Hitstory.

Il tour iniziato il 13 luglio a Parma, si è fermato in prestigiose location e teatri all’aperto tra cui l’Arena di Verona in cui Gianna Nannini è stata la super ospite del Coca Cola Summer Festival.

Durante i concerti, la cantautrice porterà sul palco le canzoni di Hitstory, la raccolta edita per Sony Music che celebra i suoi 40 anni di carriera nel panorama discografico italiano. Il disco, pubblicato lo scorso 30 ottobre, è suddiviso in tre parti, per un totale di 45 brani nella versione deluxe (30 nella versione standard) che sottolineano i successi più importanti della cantante senese.

Nell’album, che arriva dopo il grande successo di Hitalia (triplo disco di platino), anche il Giocagianna, con il tabellone che riprende il simbolo del Terzo Paradiso di Michelangelo Pistoletto, da lui gentilmente concesso per dare forma al percorso visivo che ripercorre attraverso le immagini la straordinaria carriera della rocker italiana più celebrata all’estero.

Tra i pezzi previsti troviamo brani indimenticabili come Fotoromanza, Ragazzo dell’Europa, Meravigliosa creatura e tanti, tantissimi altri, che entusiasmeranno il pubblico versiliese dall’inizio alla fine del concerto.

Sul palco con lei un gruppo ritmico composto da eccezionali musicisti, Davide Tagliapietra e Thomas Festa alle chitarre, Moritz Müller alla batteria, Daniel Weber al basso, Will Medini alla tastiera, le voci delle coriste Isabella Casucci e Anna Camporeale, e, ancora, il prestigioso sestetto d’archi Red Rock Strings composto da Lorenzo Borneo, Roberta Malavolti, Liuba Moraru, Chiara Santarelli al violino, Lina Rusca alla viola e Davide Pilastro al violoncello.