America’s Cup, la finale di Prada Cup sarà indimenticabile

America’s Cup, la finale di Prada Cup sarà indimenticabile

01 Febbraio 2021 0 Di Nicholas Rinaldi

James Spithill senza freni dichiara di volere la rivincita su Ineos UK. La Prada Cup potrebbe essere più importante della stessa America’s Cup viste le frecciate che i 2 team si stanno scambiando. Incombe anche il rischio squalifica per Ineos UK.

C’è molta serenità nelle parole di “Checco” Bruni e James Spithill nel dichiarare che la finale con Ineos UK sarà certamente difficile ma che vinceranno sicuramente. “Avevamo molto più noi che loro sul tavolo per vincere la regata” sottolinea sorridendo James in conferenza stampa. Gli sguardi e i sorrisi che si scambiano i due co-helmsman di Luna Rossa dimostrano che la barca è pronta per vincere. In sala, un giornalista chiede a Checco cosa vorrebbe avere di Ineos UK. La risposta, se poi non del tutto inaspettata, sembra chiara. Con volto serioso Bruni dice – nulla – e voltandosi verso James Spithill entrambi scoppiano a ridere.

Se ci saranno o meno colpi di scena, in termini prestazioni, nessuno può dirlo. Di fatto Luna Rossa, che era molto vicina se non migliore in poppa rispetto a Ineos UK, ha dimostrato di aver fatto un notevole salto di qualità nella semifinale contro American Magic. Nell’ultima regata abbiamo visto una vera è propria accelerazione della barca all’inizio regata. Sembrava quasi che la barca avesse attivato un NOS automobilistico per distanziare l’avversario. Inoltre le prestazioni e la manovrabilità con vento forte non hanno paragoni.

Bruni “abbiamo capito che smettendo di gridare si guadagna velocità”

Anche nel pozzetto di Luna Rossa è cambiato molto. Chiamate alle manovre più definite e meno interpretazioni. Manovre più pulite e veloci. Il tema è riuscito a trovare una sintonia che non c’era contro i britannici. Dalle parole di Bruni si capisce che quella sconfitta è pesato molto sul morale della squadra che ora vuole solo la vittoria.

Un eventuale colpo di scena che non sarà del tutto scontato è l’eventuale violazione del regolamento della barca dei britannici. Ricordiamo che il team di oltremanica ha già violato il regolamento una volta e, un eventuale nuova violazione comporterà la squalifica e la vittoria a tavolino per gli italiani di Luna Rossa.

Tra le voci più accreditate del settore velico neozelandese emerge un lavoro di sostegno tecnico da parte di Emirates Team New Zeland. Questo sarebbe avvenuto subito dopo la Christmas Race in cui Ineos Uk non è riuscita a vincere neanche una gara.