Anche le Sardine come tutti i pesci dopo un po’ puzzano. Renzi e Salvini in caduta libera

Anche le Sardine come tutti i pesci dopo un po’ puzzano. Renzi e Salvini in caduta libera

04 Marzo 2020 0 Di Marino Marquardt

Al pari di tutti gli altri pesci (quelli che dopo tre giorni puzzano), anche le Sardine – in men che non si dica – hanno perso il profumo del mare e della freschezza.

Dalla foto di gruppo con Luciano Benetton alla comparsata in Tv nel Programma della De Filippi al recentissimo No al taglio del numero dei Parlamentarti, tre “incidenti” che hanno privato di lucentezza i Pesciolini Gentili delle Piazze. Tre scivoloni, tre autogol a stretto giro che hanno lasciato interdetta buona parte della paranza delle Piazze. Tre sciagurati colpi di pinne che hanno fatto sospettare la presenza di fiumi di vaselina dietro la sbandierata “Rivoluzione Gentile”.

Detto ciò, in merito alla più recente sbandata, qualcuno spieghi alle Sardine che il votare No al taglio del numero dei Parlamentari significa schierarsi al fianco della Casta. Che il votare No significa schierarsi al fianco di quei tanti politici che frequentano raramente le rispettive Aule Parlamentari, significa perpetuare i privilegi di quei tanti percettori di ricchi stipendi in cambio di niente, significa favorire quegli Eletti Scansafatiche che trascorrono il tempo in proprie faccende affaccendati. E l’invocare la Democrazia, la Costituzione, la Rappresentatività, la Produttività del Parlamento è roba da Cialtroni.

Senza dire che il No al Referendum significa favorire anche il versamento di più soldi ai Partiti. Già perché – come è noto – i Partiti ricevono contributi mensili dai rispettivi Eletti. E più sono, più soldi incassano…

Scelte – queste ultime delle Sardine – che non piacciono ai Pesciolini delle Piazze e che indicano come l’iniziale spontanea sintonia tra Branco e Pesci Pilota si stia dissolvendo.

I cittadini non ne possono più di vedere individui lautamente pagati in grado di profferire soltanto demagogiche banalità a mò di foglie di fico dei rispettivi vuoti politici. Strano che la sbandierata sensibilità sociale e civile delle Sardine non abbia fatto cogliere questo aspetto alle Medesime…

Intanto i Ragli in tempo di emergenza non pagano più. Ne sanno qualcosa Matteo Salvini e Matteo Renzi, in caduta libera nei sondaggi sia al livello di gradimento personale sia al livello dei partiti di cui sono leader, ovvero Lega e Italia Viva.

Salvini dal maggio scorso ha perso una ventina di punti, Renzi figura all’ultimo posto nella Hit Parade dei Leaders.

“Il quasi azzeramento della polemica politica quotidiana a causa del Coronavirus – scrive il Fatto Quotidiano.it – danneggia in particolare tre partiti: la Lega, Fratelli d’Italia e Italia Viva”  E’ quanto emerge dal sondaggio settimanale di Ixé per Cartabianca (Rai3). “In questa fase caratterizzata dall’emergenza sanitaria si conferma – sottolinea l’istituto diretto da Roberto Weber – il rafforzamento dell’area di Governo sia in termini di consenso dei principali partiti di maggioranza, sia in termini di fiducia nel presidente del Consigli Giuseppe Conte (40 per cento) e nei Leader del Pd e del M5s”.

E’ una radiografia – questa – che produce una riduzione sensibile del gap tra il primo Partito, la Lega – al 27 per cento (ribasso di mezzo punto nell’arco di sette giorni, ndr) –  e il primo inseguitore, il Pd, al 22 netto, con un aumento dello 0,4 e in progressivo riavvicinamento alla quota Pre-Scissione Renziana.

Il distacco tra Carroccio e Democratici è dunque – secondo Ixè – di poco più di 5 punti.

In caduta libera – come detto – Italia Viva. Ormai la Creatura Bonsai di Renzi è appaiata a un Partito che nemmeno c’è più, Liberi e Uguali-Art 1, presente soltanto in Parlamento.

Renziani e Leu-Art 1 – secondo i dati di Weber – sono in parità, al 2,8 per cento, con trend opposti: i Renziani costantemente in calo; i Bersaniani in aumento).

Sopra al 2 per cento anche +Europa e Europa Verde.

Azione di Carlo Calenda è valutata all’1,3 per cento. Sotto l’1 c’è Cambiamo di Giovanni.

Tutta roba senza futuro, tutta roba destinata a sicura rottamazione…

Ps. “Sopra le Righe”, è il nuovo spazio che mi offre il privilegio di potermi esprimere in prima persona su fatti non necessariamente legati alla quotidianità. Uno spazio eretico in cui le opinioni del sottoscritto talvolta non appariranno coerenti con la linea editoriale di Italia Notizie 24. Voltaire docet…

Nota per gli Ortodossi della Lingua Italiana. Nella stagione in cui si tende ad inibire e a limitare l’uso delle Maiuscole, vado controcorrente. E chiarisco: le Maiuscole presenti nel testo non contemplate dal corrente galateo linguistico sono volute, esse rappresentano una licenza grafica dell’Autore e intendono conferire la giusta importanza al ruolo della parola attenzionata dalla maiuscola.

04/03/2020    h.15.40