Anteprima Vini della Costa, a giugno Lucca ospita la 20esima edizione

Anteprima Vini della Costa, a giugno Lucca ospita la 20esima edizione

10 Aprile 2021 0 Di Patrizia Russo

A Lucca, nella splendida location del Real Collegio, il 5 e il 6 giugno 2021 si svolgerà Anteprima Vini della Costa che quest’anno festeggia i suoi 20 anni in un’edizione ricca di novità.

Lucca torna a ospitare i profumi e sapori della Costa Toscana

Per un appassionante week-end, quello del 5-6 giugno 2021, Lucca ospiterà Anteprima Vini della Costa, l’annuale rassegna dei viticoltori delle province bagnate dal mare giunta ormai alla ventesima edizione..

Al primo piano del prestigioso palazzo del Real Collegio una completa galleria di aziende per presentare le produzioni di Costa da Massa Carrara a Grosseto passando per Lucca, Pisa e Livorno. Non solo le più note etichette che contribuiscono al nome della Toscana nel mondo, ma anche giovani aziende che scelgono una strada di autenticità nelle proprie produzioni, esplorando i temi del biologico e del biodinamico.

Cento vigneron presenteranno personalmente oltre seicento etichette per raccontare una fondamentale realtà produttiva toscana: un fantastico viaggio attraverso personali storie di uomini e donne che hanno creduto nel territorio di costa a come terroir di eccellenza.

Degustazioni, incontri e laboratori per conoscere i Vini della Costa

Il più grande galà dei vini delle province toscane bagnate dal mare ritorna con un progetto di allestimento innovativo finalizzato al rispetto di distanze e di requisiti di sicurezza. Gli ampi chiostri del Real Collegio ospiteranno cento produttori. In rassegna i grandi vini ambasciatori dell’enologia nel mondo insieme a tante novità di vignaioli e giovani aziende impegnate quotidianamente nella ricerca di qualità e sostenibilità. Molti vini biodinamici,
quasi tutti biologici o in regime di conversione.

Un grande percorso dal nord al sud della Toscana. Si passa dalla terra dei Vermentini, bianchi e neri, sapidi e speziati, degli aspri colli di Luni alle dolci Colline Lucchesi e di Montecarlo per raggiungere Pisa, la più giovane denominazione presente per un territorio che in verità vanta una sua storia enologica importante. Non può mancare la terra degli Etruschi e, ovviamente la Costa, con Bolgheri dove, stella tra le stelle, brilla il vino ambasciatore della Toscana nel mondo: il Sassicaia. E, infine, la Maremma: dai Morellini ai vini del vulcano, dai castelli alle cantine nel tufo.

Anteprima è un viaggio che si compie accompagnati per mano dai produttori stessi i quali, certi dell’impegno per la qualità dei prodotti, ogni giorno “ci mettono la faccia” come testimoni in prima linea.

Affianca la rassegna un ampio salone per le degustazioni della stampa, per le MasterClass e per i numerosi laboratori di degustazione che offriranno l’occasione di approfondimenti esclusivi. In particolare quest’anno sarà possibile partecipare alla grande orizzontale, a numero chiuso e su prenotazione, per festeggiare l’anniversario: “Anteprima 20 anni dopo. La Vendemmia 2001”.

Vini da degustare, vini da acquistare; l’enoteca di Costa Toscana presenta un catalogo completo di denominazioni e eccellenze vinicole. E’ possibile comprare i vini più apprezzati durante la degustazione o ordinarli direttamente a casa propria. Permesso auto gratuito per raggiungere il fronte ingresso con acquisti di almeno un cartone.

I Grandi Cru della Costa Toscana

I Grandi Cru della Costa Toscana nascono in una parte di terra compresa tra cinque province: Massa, Lucca, Pisa, Livorno, Grosseto ed in particolare in un’area che subisce l’influenza del Mar Tirreno.

Correva l’anno 2002 e alcuni vignaioli toscani, dodici per l’esattezza, decisero di fondare l’associazione Grandi Cru della Costa Toscana, spinti dal desiderio di far conoscere un terroir assai eterogeno, ma unito dalla «costa». E di lavoro ne è stato fatto molto in questi lunghi anni (solo per esempio nel 2010 è nata l’IGT Costa Toscana) per far risaltare un macro-territorio al di fuori delle grandi denominazioni storiche e famose della Toscana.

E’, infatti, il mare con i suoi venti ed i suoi profumi a rendere questa area qualcosa di assolutamente unico, perché se il comune denominatore di questi vini è l’influenza della costa che ne forma il carattere, dall’altra ogni zona di produzione possiede una sua originale caratteristica.
Dell’associazione attualmente fanno parte ottanta aziende e quello che ha spinto questi produttori della Costa Toscana a definire con chiarezza la loro identità è la consapevolezza di essere a tutti gli effetti diversi, ma uguali e di voler fortemente diffondere l’idea di una coscienza unica, sia per intenti che per obiettivi.

Dare valore per queste aziende significa crescere all’interno di un vero e proprio sistema di eccellenza, rappresentato dai vini, dal paesaggio, dall’arte e da chi assume un ruolo determinante per la diffusione dei valori locali.

Tra questi ci sono nomi eccellenti che non hanno bisogno di presentazione, nomi che hanno fatto la storia dei cru di Toscana e che sono stati capaci di superare la tradizione di questa regione, allargandone le prospettive. Insieme ai grandi ci sono però molte altre piccole realtà, ma assolutamente importanti e destinate ad un grande futuro, con le loro storie personali da raccontare e da far conoscere.

Grandi e piccoli hanno pensato che la terra a cui appartengono aveva bisogno di una voce comune capace di saper spiegare cosa ci fosse dietro ognuno di loro: un microclima, un vitigno antico, una caratteristica del terreno, ma anche una storia famigliare, un percorso produttivo, una ricerca o una riscoperta.

Info utili

Programma completo su www.anteprimavini.com

Anteprima Vini della Costa si svolgerà nei giorni sabato 5 e domenica 6 giugno 2021 a Lucca, presso le sale del Real Collegio, piazza del Real Collegio, Lucca

Orario di ingresso al pubblico: 10 – 20

Biglietto giornaliero 30 euro – Ridotto 20 euro

Biglietto ridotto per: Iscritti Anteprima Wine Club, Soci Ais, Fisar, Onav, ASPI, AIES, Slow Food, Studenti di Agraria e Enologia, Studenti Campus. La riduzione è vincolata all’ esibizione delle tessere associative o altri documenti attestanti il diritto della stessa.