Contenuto Pubblicitario
“Arrestati 59 Napoletani”. Il titolo di oggi di Libero nasconde la vera notizia e si traduce in un insulto alla professione giornalistica

“Arrestati 59 Napoletani”. Il titolo di oggi di Libero nasconde la vera notizia e si traduce in un insulto alla professione giornalistica

10 Giugno 2020 0 Di Marino Marquardt

Ebbene, sì: Certi Titoli di Giornali sono veramente vomitevoli e Certi Giornalisti fanno veramente schifo! Detto ciò Quanti si ritengono Vilipesi denuncino pure all’Ordine Chi Scrive. Chi Scrive se ne fotte, le Ragioni dell’Etica valgono più di un Tesserino.

“Arrestati 59 Napoletani”, titola oggi Libero in Prima Pagina. Un titolo sbagliato perché la vera Notizia in materia è nel fatto che gli arrestati per Camorra siano i tre fratelli di Giggino’a Purpetta, alias Luigi Cesaro, Senatore di Forza Italia ed ex autista del Boss Raffaele Cutolo. Un curriculum che la dice lunga sui criteri di selezione della Classe Politica da parte di Forza Italia.

Un titolo di Merda che fotografa lo spessore intellettuale di Chi lo ha fatto, ovvero fotografa il Becerume Culturale del Direttore Carlo Senaldi e del suo Palafreniere Francesco Borgonovo. Chi Scrive afferma ciò stendendo ovviamente un velo pietoso sull’ormai Sgangherato ex Direttore della Bergamo Alta magistralmente interpretato da Maurizio Crozza…

Megafoni e Interpreti dei Disvalori della Destra Parlamentare più Becera, meriterebbero di essere confinati in più appropriati Mestieri

Impuniti Idioti a dita libere sulle tastiere, Piccoli Idioti che avvelenano il Clima in un Paese già intossicato dalla Crisi Economica, Fastidiosi Idioti i cui Ragli offendono ciò che resta della Parte Sana dell’Informazione.

Il Titolo di oggi di Libero è una offesa all’Informazione. Non è espressione di pluralismo, non è esternazione del Diritto di Informazione, il Titolo di oggi è provocazione allo stato puro. Evidentemente il crac della Sanità Lombarda e l’Affaire dei Camici di Famiglia fa bruciare a Molti il già Malridotto Fondoschiena. Roba da vergognarsi per il Palese Insulto rivolto a ciò che resta della sana e corretta Professione Giornalistica.

Ps. “Sopra le Righe”, è il nuovo spazio che mi offre il privilegio di poter esprimere opinioni personali su fatti non necessariamente legati alla quotidianità. Uno spazio eretico in cui i pareri del sottoscritto talvolta potrebbero non apparire coerenti con la linea editoriale di Italia Notizie 24. Voltaire docet…

Nota per gli Ortodossi della Lingua Italiana. Nella stagione in cui si tende ad inibire e a limitare l’uso delle Maiuscole, vado controcorrente. E chiarisco: le Maiuscole presenti nel testo non contemplate dal corrente galateo linguistico sono volute, esse rappresentano una licenza grafica dell’Autore e intendono conferire la giusta importanza al ruolo della parola attenzionata dalla maiuscola. La maiuscola – insomma – funge da sotttolineatura. Chiedo venia a Quelli della Crusca,,,

10/06/2020   h.08.00

Contenuto Pubblicitario
Banner Istituzionale Italpress 666x82