Arriva Ok ci sei!, l’app per non dimenticare i bambini in auto

Arriva Ok ci sei!, l’app per non dimenticare i bambini in auto

23 Ottobre 2017 0 Di Patrizia Russo

Tante le morti di bambini avvenute nel nostro paese perché dimenticati in auto a causa di una distrazione, della stanchezza, della fretta, o dello stress. Ora arriva l’app Ok ci sei!.

È successo anche alla mamma di Gaia, una bambina di 18 mesi morta per ipertermia nel 2016 a Vada (Livorno), perché “dimenticata” per ore in auto. A seguito di questa tragedia è stata costituita l’associazione no profit Gaia Onida, che si occupa propèrio di prevenire le morti evitabili dei bambini. I genitori di Gaia si sono assunti l’impegno di dedicarsi costantemente alla diffusione della cultura della prevenzione affinché questi tragici eventi non si ripetano.

E in molti casi la tragedia è stata sfiorata perché qualcuno si è accorto in tempo della dimenticanza.

Arriva Ok Ci Sei!, il software che aiuta a non dimenticare i bambini in auto

Ma ora, per cercare di eliminare questi tragici quanto frequenti incidenti arriva la tecnologia. L’associazione Gaia Onida infatti sta collaborando con la software italiana Inaz srl per sviluppare il software Ok ci sei!, una app che potrebbe essere introdotta da introdurre negli asili nido per aiutare i genitori a non lasciare i bambini in macchina.

Il meccanismo è semplice e funzionerà come una sorta di registro elettronico in grado di rilevare la presenza dei bambini all’asilo. Ad ogni bambino sarà associato un badge (tesserino) che, tramite un lettore, l’accompagnatore (genitori, nonni, baby-sitter) ne registrerà l’entrata a scuola. In caso di assenza il sistema invierà un sms ai genitori. Grazie al messaggio, la famiglia sarà allertata e, se necessario, potrà intervenire tempestivamente.

Notevoli i risvolti del software anche in tema di sicurezza. “Si pensi ad esempio all’importanza di un data base informatizzato che indichi il numero esatto di persone all’interno di una struttura in caso di emergenze”, spiegano i fondatori dell’associazione.

Il progetto Ok ci sei! ha riscosso l’apprezzamento e il consenso, in primo luogo, dell’amministrazione comunale di Rosignano Marittimo (Livorno) e delle responsabili delle strutture nido nonché la loro disponibilità a sperimentarne il funzionamento (3 mesi) presso due asili.