Arte e tutela, Ovs lancia Arts of Italy

Arte e tutela, Ovs lancia Arts of Italy

05 Maggio 2016 1 Di Patrizia Russo

Al via Arts of Italy, l’iniziativa di Ovs per la tutela dell’arte. Dalla vendita dei capi Capsule collection, ispirati ai monumenti italiani, i fondi per il restauro di beni da conservare.

Arts of Italy è un nuovo progetto lanciato da Ovs, noto brand di abbigliamento, per rendere noti alcuni tesori dell’arte italiana e per tutelarne la conservazione.

Fortunatamente il connubio tra arte e moda è ormai consolidato e sono sempre più i marchi fashion che hanno contribuito alla restaurazione di preziosissimi monumenti della nostra bella Italia. Solo per citarne alcuni, Prada e la fondazione di Milano, Fendi e la Fontana di Trevi, Diego della Valle e il Colosseo.

 

Ovs lancia la campagna Arts of Italy

Giovanni Allevi lancia la campagna di Ovs Arts of Italy

Giovanni Allevi lancia la campagna di Ovs Arts of Italy

Arts of Italy” nasce come un viaggio alla ricerca di suggestioni creative, alla scoperta di bellezze spesso dimenticate. Con l’iniziativa di Ovs, tesori e luoghi poco noti, ma speciali come la Cattedrale di Salerno, la Volta stellata di Ravenna, il mosaico di Triclinium vengono fatti conoscere al pubblico, con la collezione Capsule collection, composta da otto capi in edizione limitata, dal forte impatto visivo, quattro t-shirt uomo e quattro abiti donna.

Così i decori del rosone di pietra della Chiesa di San Pietro di Tuscania (Viterbo) sono ripetuti all’infinito su top e abiti, i mosaici della Casa romana di Spoleto sono lo sfondo della camicia regimental maschile e delle scarpe di tela. O, ancora, le prospettive barocche e della cupola di Sant’Ilvo, alla Sapienza di Roma, sono riportate sulle magliette.

L’utile generato dalla vendita sarà devoluto per il restauro di tre capolavori dell’arte italiana oggi rimasti fuori dal circuito turistico, assicura Stefano Beraldo, amministratore delegato di Ovs.

I progetti saranno supervisionati dal team creativo dell’azienda e del curatore del progetto, Davide Rampello, e della sua squadra.
Oltre al maestro Giovanni Allevi, che ha lanciato la campagna con il concerto all’Auditorium di Milano, altri artisti hanno dato il loro contributo al progetto: gli attori Silvio Muccino e Alessandro Preziosi, la stilista Marta Ferri, il critico d’arte Achille Bonito Oliva, la scrittrice Chiara Gamberale, le attrici Eleonora Giovanardi e Margareth Madé che si sono fatti ritrarre dal fotografo Pierpaolo Ferrari sullo sfondo degli spettacolari mosaici italiani.

 

 

In tutta Italia, è impossibile non imbattersi in un opera d’arte e proprio per questa ragione, Ovs ha pensato di dare un valore aggiunto al progetto, organizzando il contest: Quale angolo del nostro Paese ti emoziona, rallegra e fa battere il cuore?
Per partecipare basta girare un breve video, anche con lo smartphone, che racconti e rappresenti il proprio luogo preferito: un quadro, una statua, una piazza. Il video che dovrà durare dai trenta ai novanta secondi dovrà essere caricato sul sito artsofitaly.ovs.it/contest.

I primi tre classificati, vinceranno un premo dal valore di seimila euro e la possibilità di vedere il proprio corto proiettato al Festival del Cinema di Venezia. Perché “un bene diventa patrimonio culturale quando entra nell’esperienza e nella vita delle persone”.