Auditorium Family, spazio ai bambini!

Auditorium Family, spazio ai bambini!

16 Aprile 2016 0 Di Francesca Pierpaoli

L’auditorium Parco della Musica di Roma inaugura Auditorium Family, il nuovo format dedicato alle famiglie con bambini, in programma tanti spettacoli ed attività per i più piccoli.

Auditorium Family, a Roma spazio ai bambini!

E’ stato presentato nei giorni scorsi al Parco della Musica il nuovo format Auditorium Family, la grande novità della Fondazione Musica per Roma dedicata ai bambini e alle famiglie. Un format studiato per soddisfare ogni desiderio di svago e approfondimento per tutte le età, che conquisterà i più piccoli.

In programma, spettacoli, letture, visite guidate, gioco e divertimento. Ma c’è di più. Auditorium Family prevede in futuro anche Kids Corner con attività ludiche, servizi mirati per piccoli e piccolissimi spettatori, esperienze dirette con l’orto biologico, corsi di pattinaggio.

Nel corso della Primavera, intanto, verrà praticato il jazz per suscitare l’interesse dei ragazzi verso la musica; verrà utilizzata la stessa, splendida, struttura dell’Auditorium per raccontare la storia e le magie dell’arte e dell’architettura; verranno organizzati giochi per imparare a cantare i brani del repertorio popolare italiano; verrà messa in campo l’animazione per suscitare l’amore per la lettura; verranno maneggiati gli strumenti per imparare la “geografia musicale”.

Uno degli obiettivi principali sin dal mio arrivo – commenta l’amministratore delegato della Fondazione, Josè R. Dosal – è stato quello di immaginare il Parco della Musica sempre di più a misura di famiglia, con un’offerta che avvicini i più piccoli a questa importante istituzione culturale di Roma che è l’Auditorium. Partiamo nella stagione della primavera con dei primi eventi che faranno da spin off per un progetto più ampio che vuole educare lo spettatore di domani alla bellezza che qui si produce. Abbiamo cominciato chiedendo proprio alle famiglie quali fossero le loro esigenze con un questionario durante “Libri Come” e di lì abbiamo iniziato a progettare un Parco che sia sempre di più per tutti”.

A “condurre i giochi” sono stati coinvolti artisti, musicisti, attori, animatori, selezionati per importanza, sensibilità e competenza: dal compositore e musicista jazz Massimo Nunzi al maestro Ambrogio Sparagna, dall’Orchestra di Piazza Vittorio al collettivo teatrale dei Gatti Ostinati e La tribù dei Lettori.