Autorizzazione a procedere contro Salvini. M5s rischia sputtanamento

Autorizzazione a procedere contro Salvini. M5s rischia sputtanamento

29 Gennaio 2019 0 Di Marino Marquardt

Domani il M5s rischia lo sputtanamento urbi et orbi. La Giunta per le autorizzazioni a procedere del Senato domani – salvo capriole, incertezze ed imbarazzi – dovrà pronunciarsi sulla richiesta di autorizzazione a procedere contro Matteo Salvini – Ministro dell’Interno nonché vicepremier e leader della Lega – per sequestro di persona. L’episodio è riferito al caso Diciotti.

Dal “Processatemi!” al “Non processatemi!”. La capriola del Leader leghista mette nei guai Luigi Di Maio

Una brutta gatta da pelare per il M5s: o il Movimento salva Salvini e il Governo o salva la propria faccia e la propria storia.

La capriola di Salvini ha messo nei guai Luigi Di Maio e la sua truppa. Con numero da circo il Leader della Lega, attraverso una lettera al Corriere dellka Sera ha impudicamente tradito le proprie affermazioni del giorno prima. Dal “Io tiro diritto, processatemi!” al “Non voglio essere processato”. Una piroetta che mette a nudo l’approssimazione e il deficit politico del personaggio.

Il Ministro dell’Interno ora ha paura. Ha capito che una condanna porrebbe fine alla sua carriera politica.

Salvini ha paura, ha la coda tra le gambe. Ha capito che accettando il processo avrebbe rischiato grosso. Una eventuale condanna per sequestro di persona avrebbe infatti posto una pietra tombale sulla sua carriera politica.

Senza pudore Salvini, con palle o senza palle i grillini. La presenza o l’assenza dei virili attributi nei Cinquestelle lo scopriremo domani, quando si andrà alla conta.

Intanto, di fronte all’avviso di burrasca politica, il Ministro dell’Interno sembra volere smussare certe asprezze.”Sea Watch, sì allo sbarco – dice – ma poi vadano in Germania o in Olanda”. Decide Lui per questi Paesi, insomma. Non c’è dubbio, il delirio di onnipotenza rischia di travolgerlo.

AAA Politica cercasi. L’appello è pressante, si arresti lo scivolamento del Paese verso la barbarie.

Ps. Un sentito grazie a Matteo Renzi demiurugo dell’attuale realtà!

E facciano attenzione i Cinquestelle: il flop tv di Beppe Grillo e il fatto che la questione migranti sta diventando disputa etica che umilia e oscura la politica del Governo deve essere materia di riflessione. C’è già chi prepara arance ed ortaggi…

29/01/2019  h.11.40