Babbo e Mamma Renzi confortati dal prete di famiglia. Lunedì l’interrogatorio

Babbo e Mamma Renzi confortati dal prete di famiglia. Lunedì l’interrogatorio

20 Febbraio 2019 0 Di Marino Marquardt

Radio Rignano informa… Hanno trascorso buona parte dei primi due giorni di detenzione domiciliare in compagnia del prete di famiglia, Don Nerbini . Poi i Due – per sfuggire all’assedio dei Media – si sono trasferiti dalla figlia, sorella del più noto Matteo. Lui e “Lalla” si ritengono vittime di false accuse nonostante le carte dicano il contrario. I fascicoli giudiziari indicano infatti una girandola di società fittizie intestate a prestanome – alcuni dei quali extracomunitari – allo scopo di frodare il Fisco. “La verità – assicura però Babbo Tiziano – verrà fuori!. Mai fatto bancarotta né fatture false”.

A casa della figlia per evitare l’assedio dei Media

Il trasferimento della Coppia nella casa della figlia Benedetta e lo sfogo del Capofamiglia avviene nell’attesa di comparire lunedì 25 febbraio davanti al gip Angela Fantechi.

Il Babbo e la Mamma più chiacchierati d’Italia – Tiziano e Laura Bovoli – agli arresti domiciliari da due giorni indossano così i panni delle vittime. Un rovesciamento di ruoli supportato dai Media amici. E finisce così che in questo nostro strano Paese i furbetti che evadono il Fisco e che corrompono sfiorino l’odor di santità mentre i giudici che li indagano finiscano sotto accusa. Effetti del berlusconismo duro a morire…

I toni alti non mancano di aprire un battibecco a distanza tra l’Associazione dei magistrati (Anm) e Matteo Orfini, presidente del Pd e compagno di giochi di Matteo Renzi in playstation, biliardino e gare di pop corn. Per la serie renziana “Massima fiducia nei giudici” Orfini attacca: “L’Anm? I giudici vanno difesi anche da se stessi”. E l’Anm ribatte: “Inammissibile parlare di Giustizia ad orologeria, no a ritorni al passato”

Intanto, ieri sera, è stata comunicata la data dell’interrogatorio di garanzia ai difensori e confermata stamane da fonti del palazzo di Giustizia. Non è invece chiaro dove la Coppia sarà sentita. Possibile che venga scelto un luogo diverso dalla Procura per evitare l’assalto di telecamere e giornalisti.

…E la politica si intreccia con faccende private…

Inevitabilmente i guai giudiziari di Casa Renzi fanno sì che la politica si intrecci con faccende private nei commenti dei parlamentari.

I renziani ondeggiano tra lo sgomento, la rabbia, la voglia di rivincita e la solidarietà umana all’ex-premier.

Tutti gli altri oscillano dalla freddezza fino al compiacimento. C’è anche chi contesta l’atteggiamento di Renzi verso i magistrati: “Evocare la giustizia a orologeria come un Berlusconi qualsiasi…”.

E tra i renziani la sensazione di essere ormai definitivamente una entità a parte nel Pd è forte.

 

20/02/2019   h.15.50