Benzema e Mbappè rimontano la Spagna, Francia campione

Benzema e Mbappè rimontano la Spagna, Francia campione

10 Ottobre 2021 Off Di italpress

MILANO (ITALPRESS) – A San Siro la Francia batte in rimonta 2-1 la Spagna e conquista la seconda edizione della Nations League, raccogliendo l’eredità del Portogallo. Dopo la vittoria sul Belgio, la Nazionale di Deschamps trionfa con lo stesso copione: va in svantaggio e rimonta coi gol di Mbappè e Benzema, col solito zampino di Theo Hernandez che nel suo stadio non segna ma sigla l’assist decisivo. Una giornata speciale anche per Griezmann che diventa il nono calciatore a toccare quota 100 presenze con i bleus. L’ex Barcellona però è tra i più in ombra nel corso del primo tempo, tant’è che la prima e ultima occasione dei 45′ della Francia nasce dai piedi di Pogba e Benzema: il ‘Polpò inventa per il madrileno che salta Unai Simon e prova a restituire palla al compagno ma Busquets fa buona guardia. La Spagna domina, ma non affonda. Alla mezz’ora però le statistiche sono eloquenti: 63% del possesso palla a favore degli uomini del Ct Luis Enrique, ma soli tre tiri totali per entrambe le squadre. A fine primo tempo un problema in più per Deschamps che deve fare a meno di Varane per infortunio: dentro Upamecano. Ritmi bassi per un’ora di gioco. Poi succede di tutto nell’arco di cinque minuti.
Al 64′ la Francia crea: lo fa sugli sviluppi di un’azione tutta in verticale, che passa dai piedi di Pogba, Tchouameni, Mbappè fino alla conclusione in area di Theo Hernandez che colpisce la traversa. Una beffa, raddoppiata dal fatto che sul ribaltamento di fronte arriva l’1-0 delle Furie Rosse: Oyarzabal scatta in profondità, salta Upamecano e col diagonale mancino batte Lloris. A risolvere problemi alla Francia ci pensa il solito Benzema che al 66′ lascia partire un tiro a giro col destro che si infila all’incrocio dei pali alle spalle di Unai Simon. Cambia Luis Enrique (dentro Pino e Koke), non Deschamps che spende il primo cambio della ripresa all’80’ con Dubois che prende il posto di Pavard. Per un laterale che esce, ce n’è uno che è decisivo. Theo Hernandez inventa per Mbappè che scatta sul filo del fuorigioco, batte Unai Simon e sigla il gol che vale il secondo trofeo in tre anni. Grazie anche a Lloris che all’89’ si supera e nega la doppietta a Oyarzabal, per poi riptersi nell’assalto finale delle furie rosse (Unai Simon compreso) sul tentativo di PIno. Spagna ko, Francia campione.
(ITALPRESS).