Body Performance’ in mostra al Museum für Fotografie di Berlino

23 Agosto 2020 0 Di Redazione In24

Al Museum für Fotografie di #Berlino la mostra “Body Performance” presenta per la prima volta in Germania sequenze fotografiche completate da street photography e fotografia concettuale.

‘Body Performance’ fino al 20 settembre al Museum für Fotografie di Berlino

Nella #HelmutNewtonStiftung del Museum für Fotografie di #Berlino la mostra “Body Performance” presenta i lavori di #vanessabeecroft, #yangfudong, Inez & Vinoodh, #jurgenklauke, #robertlongo, #robertmapplethorpe, #helmutnewton, #barbaraprobass, #vivianesen #cindysherman, #bernduhlig e #erwinwurm.

Per la prima volta in Germania, questa mostra collettiva riunisce sequenze fotografiche le cui origini si trovano nella performance art, nella danza e in altri eventi organizzati, completati da una selezione di street photography e serie di fotografia concettuale. Con la loro attenzione comune al corpo umano, le immagini documentano o interpretano le performance, che in molti casi sono state avviate anche dagli stessi fotografi.

E’ possibile anche fare un tour in realtà virtuale attraverso la mostra, con un commento audio del curatore Matthias Harder, accessibile anche con trackpad o mouse da computer o touchscreen dello smartphone, che permette la vista a 360 ° delle sei sale espositive.

Le opere di 13 artisti di fama internazionale sono presentate negli spazi della #helmutnewton Foundation come su più palchi, dove i visitatori possono vedere le immagini di #persone che, nell’atto della performance, sembrano scivolare su piani onirici e paralleli della realtà.

All’interno di questo spettacolo alla #HelmutNewtonFoundation, gli spettatori incontrano un’ampia gamma di azioni artistiche e performance incentrate sul corpo umano: #persone si travestono per scatti di moda messi in scena in modo non convenzionale, si muovono selvaggiamente su strade e tetti, abitano rocce e spazi museali e apparire come ballerini dentro e fuori dal palco. I giochi di ruolo e le trasgressioni del fisico sono rivelati da prospettive fotografiche contemporanee sui più diversi aspetti visivi del corpo e dello spazio, della danza e del movimento. Sia nella loro presentazione che nella loro ricezione, queste immagini provocano interrogativi sulla percezione di sé, lo sguardo dell’altro, l’identità e l’emozione.

Fotografia e performance

La performance è una forma d’arte indipendente e la fotografia è la sua compagna costante. La stretta connessione tra fotografia e performance, happening e action art esiste da molti decenni e spazia dai dadaisti e surrealisti all’azionismo viennese e alle installazioni contemporanee di nudo umano realizzate nello spazio pubblico da Spencer Tunick.

Un’opera relativamente sconosciuta di #HelmutNewton è la serie di immagini che ha realizzato dei ballerini del Ballet de Monte Carlo a partire dagli anni ’80. Invece di raffigurarli sul palcoscenico classico, li ha fotografati per le strade di Monaco, sui gradini dietro il famoso casinò, vicino all’uscita di emergenza dell’edificio del teatro o nudi a casa sua. Newton ha reinterpretato con questi ballerini l’idea compositiva che è venuta a definire il suo lavoro – Naked and Dressed – e ancora una volta ha affrontato il legame tra esibizionismo e voyeurismo.

La mostra, aperta dal 30 novembre 2019, prosegue fino al 20 settembre 2020.

  • Museum für Fotografie
  • Jebensstraße 2
  • 10623 Berlino
  • Orari di apertura
    • Domenica 11:00 – 20:00
    • Lunedì chiuso
    • Martedì chiuso
    • Mercoledì chiuso
    • Gio 11:00 – 20:00
    • Ven 11:00 – 20:00
    • Sabato 11:00 – 20:00