Campionato Serie A, Genoa ancora salvo e Immobile fa record

Campionato Serie A, Genoa ancora salvo e Immobile fa record

03 Agosto 2020 0 Di Max Bonardi

L’ultima giornata del Campionato di Serie A decreta la salvezza per il Genoa, mentre il Lecce va in B e Ciro Immobile segna il record di gol.

Genoa ancora salvo e Immobile fa record

Genoa salvo e Lecce in serie B. Mancava solo un verdetto, e l’ultima giornata di questa annata anomala della serie A ha decretato l’ennesima salvezza all’ultimo turno della squadra di Preziosi, e la retrocessione dei salentini.

A guardare i risultati delle rispettive gare, il risultato non fa una grinza, i rossoblù di Nicola hanno agevolmente avuto la meglio (3-0) di un Verona ormai scarico, e già nel primo tempo la gara era pressoché chiusa con la doppietta di Sanabria e il bel colpo di testa di Romero.

Di contro, a Via del Mare, i giallorossi di Liverani andavano subito sotto contro un Parma per nulla disposto a fare da comprimario, recuperavano due gol, poi altri due gol di vantaggio per il Parma, e infine il 3-4 finale siglato da Lapadula, con una squadra ormai demotivata e consapevole di non essere riuscita nell’impresa di salvarsi.

Per quanto riguarda, invece, le zone alte della classifica, ennesima sconfitta (1-3) della Juventus, in casa con la Roma e vittoria dell’Inter a Bergamo con un’Atalanta ormai già proiettata alla prossima Champions.

I 3 punti dei nerazzurri hanno aumentato ancora di più la delusione di essere alla fine arrivati solo a un punto di differenza dai bianconeri. Troppi i punti persi in casa dagli uomini di Conte, e la rincorsa finale non è bastata a colmare il gap.

La Lazio, sconfitta (3-1) dal Napoli, centra la qualificazione Champions, e celebra il record di segnature eguagliato da Immobile (36 gol), vincitore anche della scarpa d’oro come miglior bomber europeo.

Scorrendo la graduatoria, la Roma col blitz di Torino certifica il quinto posto, staccando di 4 lunghezze il Milan, ancora una volta uscito vincitore dal Meazza. A farne le spese (3-0), questa volta, uno spento Cagliari, letteralmente mai in partita.

Un Milan vincitore della singolare classifica post covid con 3 punti di vantaggio sull’Atalanta, 5 su Inter e Roma e addirittura 10 sulla Juventus.

A centro classifica, il Sassuolo, pur sconfitto (0-1) in casa dall’Udinese, chiude con l’ottavo posto davanti a un terzetto composto da Verona, Fiorentina, vittoriosa sul campo della Spal (1-3), e Parma.

Seguono poi le altre, il Bologna, che ha pareggiato (1-1) col Torino, l’Udinese, il Cagliari, la Samp, che dalla venuta di Ranieri, ha fatto un vero miracolo, salvandosi con diverse giornate di anticipo, la formazione granata, e il Genoa che scansa la serie B.

Infine le tre retrocesse, Lecce, Brescia e Spal.

Ora attenzione alle gare europee

Ora l’attenzione è tutta rivolta all’Europa, da mercoledì si torna in campo per gli ottavi di Europa League con una formula inedita. L’Inter se la vedrà in partita secca col Getafe, giovedì poi, toccherà alla Roma col Siviglia.
Venerdì, invece, spazio alla Champions con Juventus-Lione e sabato sarà Barcellona-Napoli.
Buona fortuna a tutte le italiane!