Caso Open Arms, nella Giunta del Senato inciucio tra Renziani e Salviniani nel nome di Denis Verdini

Caso Open Arms, nella Giunta del Senato inciucio tra Renziani e Salviniani nel nome di Denis Verdini

26 Maggio 2020 0 Di Marino Marquardt

Al di là delle opinioni dal sapore complottista di Alcune Toghe amiche del Gentiluomo Luca Palamara – il Magistrato col pallino dell’Intrallazzo – Matteo Salvini, grazie alla ennesima Schifezza dei Renziani, ora ha la possibilità di scamparla per il rotto della cuffia e di non pagare dazio per le guapparie in danno dei Deboli e degli Ultimi Venuti dal Mare, guapparie esibite allo Spettabile Pubblico al tempo in cui da Despota Regnava dal Viminale e dalla Dependance del Papeete. Detto in altri termini, la combriccola Renziana per ora ha salvato Salvini dal processo per sequestro di persone in merito al caso Open Arms, la Nave carica di Disperati tenuta per giorni alla fonda.

Detto ciò, a prescindere dall’enunciato di alcuni Magistrati “Salvini va condannato anche se ha ragione”, il Capo Politico e Religioso della Lega – a Sommesso Avviso di Chi Scrive – andrebbe condannato senza se e senza ma per essersi macchiato di Grandi Schifezze Politiche, Etiche e Civili contro Persone indifese e Senza Diritti. Punto!

Può farla franca, il Leghista, grazie all’ennesimo Sgambetto – questa volta nella Giunta per le Autorizzazioni del Senato – di Italia Viva alla Maggioranza di cui è parte. Uno Sgambetto fatto probabilmente anche in onore di Denis Verdini, suocero in pectore di Salvini e vecchio amico di Famiglia di Tiziano Renzi. Teneva Matteuccio sulle ginocchia, raccontano i Biografi… Effluvi di fogna – arricchiti dalle flatulenze di due ex Cinquestelle – rendono sempre più irrespirabile l’aria nella Maggioranza. E un senso Profondo di Schifo assale Chi Scrive. A metà giugno la Prova del Nove in Aula. Sarà il Senato a pronunciarsi sull’opportunità di mandare il Becero a Processo. Vedremo cosa farà la Banda del Viscido e Inaffidabile Intrallazzatore di Rignano sull’Arno…

Ps. “Sopra le Righe”, è il nuovo spazio che mi offre il privilegio di poter esprimere opinioni personali su fatti non necessariamente legati alla quotidianità. Uno spazio eretico in cui i pareri del sottoscritto talvolta potrebbero non apparire coerenti con la linea editoriale di Italia Notizie 24. Voltaire docet…

Nota per gli Ortodossi della Lingua Italiana. Nella stagione in cui si tende ad inibire e a limitare l’uso delle Maiuscole, vado controcorrente. E chiarisco: le Maiuscole presenti nel testo non contemplate dal corrente galateo linguistico sono volute, esse rappresentano una licenza grafica dell’Autore e intendono conferire la giusta importanza al ruolo della parola attenzionata dalla maiuscola. La maiuscola – insomma – funge da sottolineatura. Chiedo venia a Quelli della Crusca…

 

26/05/2020   h.18.30