Cipro, la magia del Carnevale che conquista anche l’Unesco

Cipro, la magia del Carnevale che conquista anche l’Unesco

17 Febbraio 2017 0 Di Francesca Pierpaoli

Fino al 26 febbaio Cipro è animata da dieci giorni di festa per il suo Carnevale, un evento Patrimonio Intangibile dell’UNESCO. Laboratori per adulti e per bambini, mostre storiche, parate,esibizioni canore e sfide accesissime tra costumi!

A Lemesos (Limassol) il carnevale è una cosa seria! Un evento talmente unico e particolare da essersi meritato il riconoscimento di Patrimonio Intangibile dell’Umanità da parte dell’UNESCO. Un altro nome che ben definisce questo periodo non a caso è, infatti, la “Festa dei folli”, perché come in ogni carnevale che si rispetti tutte le regole vengono gioiosamente infrante. E, naturalmente, i carri sono spettacolari al punto che per l’edizione 2017 ci sarà una mostra fotografica che ricorda i più belli, legata a un evento ufficiale  dell’Archivio Storico della città.

Dieci giorni di festa e maschere

Per dieci giorni la città si trasformerà, quindi, in un’unica grande festa che riempirà strade, rioni, locali e case private. Strettamente connesso con la Aprokria, la ricorrenza che la tradizione ellenica fa precedere alle 6 settimane di digiuno preparatorio della Pasqua ortodossa, il carnevale cipriota, che a Lemesos trova l’espressione più piena e gioiosa, è iniziato ieri, 16 febbraio, e termina esattamente dieci giorni dopo. Due sono però gli eventi, a Lemesos e in altre località, che potremmo definire preparatori alla festa, come la mostra dedicata ai costumi presso la galleria d’arte Theomaria, accompagnata fino al 25 febbraio da un workshop molto creativo dedicato alla costruzione e decorazione delle maschere, in compagnia di artigiani del luogo.

Riassumere il programma è pressoché impossibile poiché ogni giorno ci sono cose diverse con un interessante mix che unisce passato e presente, dedicando tantissimi momenti al divertimento, ma anche numerose occasioni alla tradizione, con mostre e appuntamenti incentrate sulle precedenti edizioni.
Naturalmente, nutrite saranno le attività per i bambini con esibizioni di canto, ma anche momenti dedicati a laboratori musicali e artigianali per preparare coriandoli e maschere.

Tra i momenti clou sicuramente c’è la parata dedicata alle “Pellàmaskes“, le maschere pazze, che riempie letteralmente le strade di colori, suoni e danze propiziatorie. Altro appuntamento pervaso dalla frenesia carnevalesca è la sfida dedicata ai costumi free style presso il castello medioevale. Emozionanti anche le esibizioni che in tutti i quartieri della città vedranno all’opera numerosi coriModernoi Keri, Limassol Serenaders, Ariones, Cypriot Senenaders, EDON Serenaders – specializzati in tipi di canto differente.

Per il gran finale sarà presente la “Regina del Carnevale”, la parata più spettacolare, che presenta una coloratissima e rumorosa sfilata di carri allegorici. Termine ultimo della festa, su tutta l’isola, è il lunedì dopo l’ultima domenica di carnevale, noto anche come “lunedì verde”, che a Cipro è festa nazionale.

Dove dormire:

Amathus Beach Hotel , Tel. +357 22 232565, www.amathuslimassol.com