Come sospettato, fa fetecchia la bomba contro Conte annunciata da Renzi. Era un bluff

Come sospettato, fa fetecchia la bomba contro Conte annunciata da Renzi. Era un bluff

19 Febbraio 2020 0 Di Marino Marquardt

Come sospettato da più parti, la Bomba annunciata da Matteo Renzi ha fatto fetecchia. Sarà ad effetto ritardato, cerca di giustificare il bluff il Chiacchierone Fiorentino

Tanto rumore per nulla, dunque. Tanto rumore per nulla attorno all’ennesimo annuncio-bluff del Capo di Italia Viva.

L’ex Capo Scout aveva dato appuntamento per questa sera di fronte alla Tv di Stato. Un appuntamento da non perdere, sercondo le esortazioni delle solite Grancasse Mediatiche; un appuntamento durante il quale – avevano lasciato intuire le Suddette – Matteo Renzi avrebbe scatenato tuoni e fulmini contro il Premier Giuseppe Conte, saette che dal salotto di Bruno Vespa avrebbero dovuto incenerire l’Inquilino di Palazzo Chigi.

Niente di tutto ciò. I fantasmi dei Democristiani in arrivo in soccorso della Maggioranza gliela hanno fatta fare addosso. E il suo grido di guerra si è limitato alla promessa di sfiduciare il Ministro della Giustizia, Alfonso Bonafede, se entro Pasqua il Governo non avesse ritirato il provvedimento sulla Giustizia. Un modo di prender tempo e non far precipitare gli eventi. Una maniera che però non gli evita di collezionare una ennesima figuraccia. Roba da Quaquaraquà di provincia.

La fetecchia di questa sera conferma che l’agire di conseguenza non è articolo dell’ex Premier.

Ps. “Sopra le Righe”, è il nuovo spazio che mi offre il privilegio di potermi esprimere in prima persona su fatti non necessariamente legati alla quotidianità. Uno spazio eretico in cui le opinioni del sottoscritto talvolta non appariranno coerenti con la linea editoriale di Italia Notizie 24. Voltaire docet…

Nota per gli Ortodossi della Lingua Italiana. Nella stagione in cui si tende ad inibire e a limitare l’uso delle Maiuscole, vado controcorrente. E chiarisco: le Maiuscole presenti nel testo non contemplate dal corrente galateo linguistico sono volute, esse rappresentano una licenza grafica dell’Autore e intendono conferire la giusta importanza al ruolo della parola attenzionata dalla maiuscola.

19/02/2020  h.20.00