Consiglio Europeo, la montagna non partorisce neanche il topolino. I 27 Perditempo rinviano le decisioni

Consiglio Europeo, la montagna non partorisce neanche il topolino. I 27 Perditempo rinviano le decisioni

23 Aprile 2020 0 Di Marino Marquardt

…E finì che la Montagna non partorì neanche il Topolino. In cambio spunta un match in tre round. E’ l’Agenda proposta dal Consiglio d’Europa, un Organismo da rottamare per la insensibilità ancora una volta mostrata di fronte alle Emergenze Economiche e Sanitarie che agitano Buona Parte del Continente, quella Parte maggiormente colpita dal Flagello Covid19.

In 27 tra Capi di Stato e di Governo in Videoconferenza.

Per non decidere.

Tempo perduto di fronte a una realtà per la quale non c’è tempo da perdere. Uno schiaffo alla Crisi. I Perditempo sono in 27, forse troppi per una UE ancora giovane e numericamente ma non politicamente cresciuta troppo in fretta.

Un pressoché inutile pomeriggio durante il quale non è stato deliberato alcunché in materia di soldi. E ciò  nonostante l’Urgenza dei Problemi.

Primo round interlocutorio, dunque; per il secondo si rivedranno a Maggio e per il terzo a Giugno. I primi soldi – ad essere ottimisti – si vedranno a Luglio. Con comodo.

Non potevano mancare durante  l’affololata Videoconferenza riferimenti al rivisitato Mes senza condizionalità. In merito per l’Italia e per gli altri Paesi in difficoltà economiche si tratta di capire se la Formula nasconde una trappola o no per Quanti dovessero usufruire del prestito messo a disposizione dal FondoSalvastati.

La maggiore Garanzia per l’Italia potrebbe essere rappresentata dalla eventuale richiesta del prestito Mes anche da parte della Francia e della Spagna. In questo caso sarebbe dura per gli Stati del Nord il cercare di fare i furbi con tre delle Maggiori Nazioni d’Europa…

Intanto, tra Rinvii, Annunci e Ritardi, batte un colpo la Commissione UE: Proporrà un Recovery Found da 300 miliardi. Ma al momento è soltanto una buona intenzione e nulla più.

Lo scenario resta dunque tra i più deprimenti. E’ quello in cui la disperazione dei milioni di Italiani rimasti Senza Reddito fa da contraltare a questa UE che non c’è.

Detto ciò, le Fasce Sociali Deboli del Paese non possono più aspettare, hanno fame, occorre far presto. E sappiano – l’Inquilino e i Frequentatori di Palazzo Chigi – che al tempo della Rete organizzare una Rivolta o una Mobilitazione di Piazza è quasi un gioco da ragazzi. Sardine docent…

Non è più tempo – dunque – di fare affidamento sui Ragionieri Europei, i loro tempi sono Biblici. Si lanci allora la sfida del debito. Si distribuiscano soldi a fondo perduto alle Persone con le tasche vuote e si aiutino le Imprese sollecitando le Banche a sborsare con la Garanzia dello Stato. Si bypassino le ottuse Regole della Burocrazia con disposizioni ad hoc. Si faccia presto.

Immettere liquidità oltre a far respirare Quanti si dibattono tra mille difficoltà economiche significa anche dare ossigeno agli oggi asfittici Consumi.

Ciliegina sulla torta – non bastassero gli attuali inquietanti chiari di luna – anche i Nonnini sono sul piede di guerra. Gli Ultrasettantenni preparano la Rivolta contro il ventilato divieto e le sussurrate limitazioni di uscita. Il Costituzionalista Gustavo Zagrebelsky ha preparato il Manifesto della protesta. E si sappia: anche i Nonnini – come le Formiche – si incazzano…

Ps. “Sopra le Righe”, è il nuovo spazio che mi offre il privilegio di poter esprimere opinioni personali su fatti non necessariamente legati alla quotidianità. Uno spazio eretico in cui i pareri del sottoscritto talvolta potrebbero non apparire coerenti con la linea editoriale di Italia Notizie 24. Voltaire docet…

Nota per gli Ortodossi della Lingua Italiana. Nella stagione in cui si tende ad inibire e a limitare l’uso delle Maiuscole, vado controcorrente. E chiarisco: le Maiuscole presenti nel testo non contemplate dal corrente galateo linguistico sono volute, esse rappresentano una licenza grafica dell’Autore e intendono conferire la giusta importanza al ruolo della parola attenzionata dalla maiuscola. La maiuscola – insomma – funge da sotttolineatura. Chiedo venia a Quelli della Crusca…

23/04/2020   h.20.00