Corruzione e larghe intese, spunta la valigetta con la tangente

Corruzione e larghe intese, spunta la valigetta con la tangente

20 Febbraio 2018 0 Di Marino Marquardt

Fanpage anticipa i contenuti della terza puntata delll’inchiesta su appalti e rifiuti. E spunta la valigetta vuota pwr la tangente da pagare.

Larghe intese  e corruzione, spunta la valigetta con la tangente

Una valigetta vuota. E’ quella valigetta depositata nel bagagliaio di una automobile da un faccendiere. E’ quella valigetta che secondo il proprietario del mezzo avrebbe dovuto contenere una tangente.

E’ la dimostrazione del passaggio di una mazzetta, seppure in questo caso farlocca.

E’ la valigetta consegnata il 9 febbraio scorso dall’“agente provocatore” di Fanpage, il quotidiano on line che col proprio reportage su Tangenti & Rifiuti sta scatenando l’inferno nella Regione Campania.

E’ la valigetta che sta facendo tremare il Pd e i protagonisti del malaffare regionale e sta producendo crisi isteriche al governatore Vincenzo De Luca.

E’ la valigetta che fotografa le “larghe intese” sulla corruzione in Campania.

In questa ottica appare non casuale il fatto che il governo regionale a guida Pd targato De Luca abbia confermato ad uomini del centrodestra la gestione della Sma Campania, società strategica per quanto riguarda la gestione dei rifiuti.

Questa valigetta vuota è la protagonista della terza puntata del reportage di cui Fanpage ha annunciato la pubblicazione nelle prossime ore.

Una puntata i cui contenuti sono stati anticipati dallo stesso quotidiano.

“Nunzio Perrella – anticipa Fanpage – ex boss di camorra, incontra Biagio Iacolare, presidente del Cda di SMA Campania e da tempo collaboratore del governatore della Regione Vincenzo De Luca, e Mario “Rory” Oliviero, ex presidente del Consiglio comunale di Ercolano, che ricopre il ruolo di mediatore del primo: in attesa che l’appalto per lo smaltimento dei fanghi tossici venga assegnato all’azienda amica, si parla di percentuali da spartirsi, affari e soldi”.

Biagio Iacolare, un lungo pascolo tra moderati diversamente targati, fino ad ieri demitiano doc e oggi vicinissimo a De Luca, è stato anche vice presidente del Consiglio Regionale della Campania mentre Mario Oliviero figura coinvolto in una storiaccia di posti & tangenti.

Nella puntata I tre (Perrella, Iacolare e Oliviero) si ritrovano nella hall di un albergo cittadino e oltre a parlare di affari, soldi e percentuali da spartirsi, sottolineano anche la necessità di coinvolgere in questa operazione un quarto soggetto.

Quest’ultimo è l’irpino Fulvio Bonavitacola, vice presidente della Regione Campania, oltre che assessore all’Ambiente e all’Urbanistica targato Pd.

La marmellata centrodestra-centrosinistra è servita!

Ed è una marmellata esplosiva!

Intanto Roberto De Luca ha inviato una mail certificata al Comune di Salerno nella quale conferma le dimissioni da assessore al Bilancio. Un dettaglio rispetto all’annunciato casino prossimo venturo.