Covid, UK: cambiano le regole per chi arriva dall’estero

Covid, UK: cambiano le regole per chi arriva dall’estero

28 Settembre 2021 1 Di Tommaso Corno

Le regole Covid in UK cambieranno il 4 ottobre: per i viaggiatori in arrivo niente più test pre-partenza e da fine mese tamponi antigenici anziché molecolari.

Cambiano le regole Covid in UK: traffic light system abbandonato dal 4 ottobre

Dopo l’approvazione dei “booster shots”  per i vaccini Pfizer ed AstraZeneca (ovvero la somministrazione di una terza dose per rafforzare l’immunità dal Covid-19), dal Regno Unito arrivano altre notizie riguardanti la lotta alla pandemia.

Questa volta, si tratta del cambiamento delle norme relative ai viaggi internazionali che finora, nonostante la rimozione dell’obbligo di quarantena per i viaggiatori vaccinati provenienti da aree a medio rischio, sono state molto restrittive.

Il sistema a semaforo, che categorizza i vari paesi in tre fasce colorate (rosso, arancio e verde) in base all’andamento della pandemia, non sarà più in vigore a partire dalle quattro del mattino del 4 ottobre. Al suo posto, verrà introdotto un sistema a due fasce, che entro la fine di ottobre renderà più semplice effettuare l’ingresso nel Regno Unito, senza dover incorrere in costi significativi per i tamponi ora richiesti a tutti i viaggiatori provenienti da paesi che non si trovano sulla “lista verde”.

Al momento, infatti, anche i viaggiatori vaccinati provenienti da paesi sulla lista arancione sono tenuti ad effettuare un tampone antigenico prima della partenza ed a prenotare un test molecolare da effettuare una volta entrati in UK. Per i non vaccinati, l’onere è ancora maggiore, in quanto è necessario prenotare un ulteriore tampone da effettuare nel corso dell’ottavo giorno di permanenza nel Paese.

Il cambiamento arriva alla luce degli ottimi dati relativi alla campagna vaccinale in Regno Unito.

Ora che 8 adulti su 10 nel Regno Unito sono vaccinati, siamo in grado di introdurre uno schema proporzionato ed aggiornato, che rifletta questo nuovo scenario”, così ha spiegato la scelta il Segretario ai Trasporti inglese, Grant Schapps in conferenza stampa.

 

Viaggiare in UK: da ottobre niente test pre-partenza, entro fine mese addio anche al tampone molecolare

Con l’abolizione del traffic light system, l’unica lista da tenere d’occhio per chi è diretto nel Regno Unito sarà la lista rossa, mentre gli altri paesi saranno automaticamente considerati “sicuri”.

Fin dal 4 ottobre, i viaggiatori- purché provenienti da paesi al di fuori della stessa lista rossa e vaccinati con due dosi da almeno 14 giorni – potranno fare a meno del tampone antigenico prima della partenza.

Un primo passo per l’alleggerimento delle norme relative ai viaggi internazionali, che si faranno ancor meno onerose a partire da fine ottobre, quando diventerà possibile sostituire il tampone molecolare del secondo giorno con un tampone antigenico, soluzione più rapida ed economica, per i viaggiatori provenienti da una lista (non ancora definita) di paesi.

A non cambiare, invece, sono le regole per chi arriverà nel Regno Unito senza aver completato il ciclo vaccinale. Per questi viaggiatori rimarrà infatti in vigore l’obbligo di due tamponi molecolari da effettuare il secondo e l’ottavo giorno di permanenza in UK. La motivazione di questa scelta, ha spiegato Schapps, deriva dalla necessità di mantenere le regole al  passo con l’andamento della campagna vaccinale: chi è immunizzato potrà viaggiare liberamente, mentre chi ancora non avrà ricevuto due dosi di vaccino dovrà continuare ad ottemperare a norme più restrittive.