Crisi di Governo. Il Pd fa la prima mossa: cinque punti da cui partire per avviare il confronto col M5s.

Crisi di Governo. Il Pd fa la prima mossa: cinque punti da cui partire per avviare il confronto col M5s.

21 Agosto 2019 0 Di Marino Marquardt

Checché ne dicano Cassandre e cacciattori di pulci, checché ne pensino i Soliti Profeti di Sventure, la “Barca” va… Sono cinque i punti dai quali è possibile avviare la trattattiva tra M5s e Pd per il nuovo Governo.. Li enuncia il Segretario Dem Nicola Zingaretti. Punti prioritari che vanno ad incrociarsi con le parole del Premier Giuseppe Conte pronunciate in Senato. Non confliggono. Riguardano l’Europa, il rispetto della Democrazia rappresentativa, l’Ambiente. Se po ffà, direbbe qualcuno. Bisognerà comunque aspettare domani per l’apertura ufficiale sullo stato dell’arte. Sarà il giorno in cui al Quirinale andranno le delegazioni del Pd e del M5s per i colloqui col Capo dello Stato Sergio Mattarella. Giornata di processioni, al Colle in mattinata saliranno anche Fratelli d’Italia, Forza Italia e Lega.

Frattanto si ragiona usando toni bassi ed educati, sembrano essere passati anni luce dalle sguaiate grancasse propagandistiche di Matteo Salvini. Eppure è passato soltanto un giorno…

Salvini continua a deragliare

Povero e pazzo, Salvini continua a deragliare. L’aver perduto Poltrone e Potere in un battito d’ali, il non poter capitalizzare il 37 per cento ottenuto alle Europee perché gli uomini della Ue lo hanno isolato, il non essere riuscito a nominare neppure il Commissario Europeo che sarebbe toccato alla Lega, lo fa sbroccare. Ogggi ad esempio – ha proposto una Finanziaria da 50 miliardi…

E’ alla disperazione – Salvini – angosciato com’è da inconfessabili paure… Senza dire che  l’ormai ex Ministro dell’Interno non potrà più sfruttare i migranti come risorsa propagandistica. E’ infatti grazie ai Disperati raccolti in mare, grazie al “Rischio Invasione” che Salvini è riuscito ad assemblare il peggio del Paese, ovvero quel 37 per cento di Ignoranti, Razzisti e Beceri di ogni risma e colore fino all’anno scorso disperso e silente e oggi oscenamente chiassosi. Questa gentaglia si è polarizzata attorno al Sacrilego Capo Religioso Leghista. Ora dovrà rassegnarsi, dovrà disperatamente andare in cerca di un nuovo Autore. Ma non lo troverà.

Detto ciò, soltanto un imprevisto cataclisma politico potrebbe impedire la nascita del Governo M5s-Pd. Il Lavoro delle Diplomazie è a buon punto, Entro la settimana è probabile che si chiuda…