Contenuto Pubblicitario
Draghi-Conte, domani alle cinque della sera corrida a Palazzo Chigi. Ma la Legislatura sopravviverà.

Draghi-Conte, domani alle cinque della sera corrida a Palazzo Chigi. Ma la Legislatura sopravviverà.

03 Luglio 2022 0 Di Marino Marquardt

Scrivendo Sopra Le Righe in segno di esclusiva appartenenza ai Propri Pensieri Sgarrupati…

Alle Cinque della Sera… E’ questa l’ora della cornata mortale nell’Arena della Plaza de Toros Madrilena.

Alle Cinque della Sera, inizia così il lamento funebre di Federico Garcia Lorca, il Poeta spagnolo che piange la fine dell’amico Matador.

Alle Cinque della Sera… Mai nessuno che pianga la morte del toro dopo le torture inflittegli nella Arena Insanguinata.

Alla Cinque della Sera… Nient’altro insomma che la faccia dell’Umanità Antropocentrica. Orario da disturbati mentali.

Alle Cinque della Sera… Spettacolo di Morte e Sangue per Sadici Spettatori da consegnare con Corriere Espresso al lettino di Sigmund Freud.

Alle Cinque della Sera…

Fuor di Metafora, domani – alla succitata ora – scopriremo se qualcuno piangerà la Morte del Governo dei Migliori o festeggerà lo Scampato Pericolo. Lo scopriremo alle Cinque della Sera, al termine della Corrida a Palazzo Chigi tra il Premier Matador Mario Draghi e l’ex Premier Giuseppe Conte oggi nelle vesti di Toro Pentastellato.

Per Conte sarà il giorno della Verità, sarà il giorno in cui dovrà pokeristicamente chiamare la resta, sarà il giorno in cui dovrà giocarsi tutto. Dovrà farlo indipendentemente da ciò che verrà dibattuto nel Consiglio Nazionale Cinquestelle in programma nella mattinata di domani. Tra Lui e Draghi ormai è una Questione Personale che travalica la Politica, Arte del Possibile.

Conte dovrà alzare la voce. Dovrà farlo anche per mandare a quel Paese l’ormai Ambiguo Fondatore del Movimento e Comico oggi in Disgrazia, Beppe Grillo; dovrà farlo dettando chiare condizioni al Capo del Governo e – seppure indirettamente – anche agli Indigesti Alleati e a quella parte Recalcitrante dei Suoi.

Conte dovrà dettare le condizioni a cominciare dalla intoccabilità delle Leggi griffate M5s. Dal Reddito di Cittadinanza al SuperBonus Edilizio.

E’ una Questione di Attributi in una Galassia di Eunuchi. Se li ha, Conte li tiri fuori e dimostri di averli.

Morale della Favola, prendere o lasciare, accettare le condizioni del Capo Cinquestelle o mollare tutto. A Draghi la scelta…

Deve giocarsi la partita in maniera coraggiosa e spregiudicata, l’Avvocato del Popolo. Ben sapendo – tra l’altro – che il Salvagente di Insieme per il Futuro messo a punto da Luigi Di Maio su Progetto di Palazzo Chigi terrà a galla tutti fino al termine della Legislatura.

Terrà a galla tutti al di là della minaccia urlata dal Cosiddetto Migliore “Senza il M5s cade il Governo”.

Difficilmente infatti il Capo dello Stato Sergio Mattarella scioglierebbe le Camere in presenza di una seppure rimaneggiata Maggioranza. Anche perché – oltre alle Incalzanti Emergenze Economico-Sociali e al varo della Legge di Bilancio – per votare sarà necessario ridefinire i nuovi Collegi Uninominali in seguito alla riduzione del numero dei Parlamentari e quindi varare una nuova Legge Elettorale.

Tranquilli, dunque.

Non avranno alcun effetto le chiacchiere sfuse e a pacchetti fino ad oggi diffuse in merito dal Quirinale e da Palazzo Chigi.

Detto ciò, soltanto irrevocabili dimissioni da parte del Premier potrebbero sconvolgere lo Scenario appena descritto.

Ragion per cui sulla sopravvivenza della Legislatura si accettano intanto scommesse…

Ps. “Sopra le Righe”, è uno spazio in progress che a seconda degli avvenimenti di giornata aggiornerà il commento arricchendolo. “Sopra le Righe” è uno spazio che offre a chi scrive il privilegio di potersi esprimere in prima persona su fatti non necessariamente legati alla quotidianità. Uno spazio eretico in cui le opinioni del sottoscritto talvolta non appariranno coerenti con la linea editoriale. Voltaire docet…

Nota per gli Ortodossi della Lingua Italiana. Nella stagione in cui si tende ad inibire e a limitare l’uso delle Maiuscole, vado controcorrente. E chiarisco: le Maiuscole presenti nel testo non contemplate dal corrente galateo linguistico sono volute, esse rappresentano una licenza grafica dell’Autore e intendono conferire la giusta importanza al ruolo della parola gratificata dalla maiuscola. La maiuscola – insomma – funge da sottolineatura. Chiedo venia a Quelli della Crusca…
03/07/2022 h.10.30.

Contenuto Pubblicitario
Banner Istituzionale Italpress 666x82