E’ festa Juve, la Roma insidia il Napoli

E’ festa Juve, la Roma insidia il Napoli

25 Aprile 2016 0 Di Marco Martone

Il posticipo tra Roma e Napoli, vinto in extremis dai giallorossi, assegna alla Juve il quinto scudetto consecutivo.

Juve, è festa per il quinto scudetto

Il posticipo tra Roma e Napoli, vinto in extremis dai giallorossi, ha consentito alla Juve di festeggiare, sul “salotto di casa”, il suo quinto scudetto consecutivo. La squadra di Allegri aveva infatti “sbancato” anche il Franchi di Firenze, al termine di una partita ricca di emozioni e anche condizionata dal solito errore arbitrale.

Un gol annullato ingiustamente ai Viola, sul punteggio di 0 a 0, per un fuorigioco che non c’era. Poi però i bianconeri hanno legittimato il successo, sapendo andare in vantaggio e poi essendo in grado di rimediare prima al pareggio di Kalinic, poi al rigore del 90esimo, assegnato generosamente da Tagliavento ai padroni di casa e parato da uno strepitoso Buffon.

A tre giornate dalla fine, quindi, si chiudono i conti su un torneo che, rispetto al recente passato, ha avuto almeno il merito di restare vivo quasi fino al termine della stagione.

Merito soprattutto del Napoli che, almeno fino allo scontro diretto di Torino, ha saputo tenere testa ai campioni d’Italia. Lo stesso Napoli che adesso deve guardarsi le spalle dalla rincorsa della Roma, per un secondo posto che vorrebbe dire accesso diretto alla Champions della prossima stagione.

La vittoria nel derby del sud, targata Nainggolan e giunta allo scadere, ha rimesso tutto in gioco. Le prossime giornate saranno decisive. Il Napoli ha due punti di vantaggio che dovrà mantenere andando a vincere, possibilmente, le restanti partite con Atalanta e Frosinone al San Paolo e con il Torino al Comunale.

Solo così la squadra di Sarri potrà mettersi al riparo da un eventuale “filotto” della banda Spalletti, trascinata da Totti e decisa a sferrare l’ultimo assalto agli azzurri.

La giornata di campionato ha fatto registrare anche il successo dell’Inter sull’Udinese e la sconfitta del Milan sul campo dell’ormai quasi spacciato Verona. E ora anche Brocchi rischia la panchina? Per le altre due retrocessioni è bagarre tra Carpi, Frosinone e Palermo, che lotteranno presumibilmente fino alla fine per la permanenza in serie A.