Eccezionale parto allo zoo di Napoli: nasce un piccolo di Siamango

13 Dicembre 2017 0 Di Pietro Nigro

Fiocco azzurro allo Zoo di Napoli: è nato un cucciolo di Siamango, piccola scimmia asiatica in via i estinzione. Ora si cerca un nome.

Allo zoo di Napoli nasce un cucciolo di Siamango

Questo slideshow richiede JavaScript.

Fiocco azzurro allo zoo di Napoli. è nato un cucciolo di Siamango, una piccola scimmia originaria della Malesia e di Sumatra e considerata in via di estinzione. Per questo, c’è ancora più orgoglio e soddisfazione per i veterinari e i keeper che hanno assistito la coppia di piccoli e simpatici neo genitori, papà Malacca e mamma Maliwan, e che ora cercano un nome per il cucciolo.

La nascita di un siamango, il cui nome scientifico è Symphalangus syndactylus, non è cosa che accada facilmente. Questa piccola scimmia asiatica, di solito, si accoppia ogni due o tre anni, e dopo una gestazione di 7-8 mesi mette al mondo uno o a volte due cuccioli.

E purtroppo, la specie è considerata in via di estinzione dalla International Union for Conservation of Nature, soprattutto perché vive nelle jungle e nelle foreste pluviali di Sumatra e della Malesia, areali che vengono progressivamente distrutti dall’uomo.

Ancora più raro è che il siamango si riproduca in cattività, come è accaduto di recente solo allo zoo di Torino nel 2013.

L’habitat è l’elemento più importante per la riproduzione della specie. Per questo i programmi di salvaguardia e di protezione del siamango, come di altri animali, puntano a ricreare l’ambiente tipico di ogni specie sia in loco, se possibile, sia nelle strutture zoologiche che li ospitano.

Come è successo allo zoo di Napoli, che da qualche tempo è enrtato nella Eaza, l’associazione delle strutture zoologiche, e partecipa a uno dei programmi Eep European Endangered Species, quello specifico per il siamango. I tecnici napoletani sono riusciti a creare nello zoo un pezzo di jungla di Sumatra, in cui la coppia di siamango ha trovato un ambiente favorevole ed accogliente tanto da procreare.

Dopo la nascita, il piccolo siamango, che aspetta di ricevere un nome, probabilmente attraverso un contest su Facebook, è tornato immediatamente tra le braccia della madre, da cui riceverà le tipiche cure parentali della specie. e vivrà attaccato al suo corpo per un anno intero, mentre occasionalmente proverà ad esplorare il mondo circostante.