Editoria arte e turismo, ok della Commissione europea per i ristori Covid

Editoria arte e turismo, ok della Commissione europea per i ristori Covid

09 Aprile 2021 0 Di Pietro Nigro

I ristori da 12 milioni di euro previsti dal Governo per l’emergenza Covid alle imprese del settore editoria arte e turismo è stato approvato dalla Commissione europea.

Editoria arte e turismo, i ristori del governo ricevono l’ok della Commissione europea

Via libera della Commissione europea per i ristori previsti dal Governo per le imprese del settore Editoria arte e turismo per far fronte all’emergenza Covid.

L’Esecutivo europeo ha approvato il regime di aiuti italiano da 12 milioni di euro, ed ha autorizzato ed ha consentito che i ristori vengano inseriti ufficialmente nel quadro temporaneo per gli aiuti di Stato.

Si tratta degli aiuti, un pacchetto da 12 milioni di euro, che il Ministro per i beni e le attività culturali e per il Turismo Dario Franceschini ha messo a bando lo scorso mese di dicembre e destinati a fornire un ristoro economico alle imprese editoriali specializzate in due settori particolarmente coliti dalla pandemia nel 2020, quelle specializzate in editoria di arte e turismo.

Il sostegno pubblico fornito alle imprese specializzate in questi settori assumerà la forma di sovvenzioni dirette per compensare in parte la significativa riduzione delle entrate associate alla vendita di pubblicazioni specializzate in arte e turismo nel 2020, a seguito della pandemia di coronavirus.

Il regime mira a soddisfare il fabbisogno di liquidità dei beneficiari e ad aiutarli a proseguire le loro attività durante e dopo la pandemia.

La Commissione ha constatato che il regime dei ristori è conforme alle condizioni stabilite nel quadro di riferimento temporaneo. In particolare, il sostegno

  1. non supererà l’importo di 1,8 milioni di euro per impresa;
  2. sarà corrisposto entro e non oltre il 31 dicembre 2021.

La Commissione ha concluso che la misura è necessaria, adeguata e proporzionata per porre rimedio a un grave turbamento dell’economia di uno Stato membro, in linea con l’articolo 107, paragrafo 3, lettera b), del Trattato sul funzionamento dell’Unione europea (TFUE).

Su queste basi la Commissione ha approvato le misure in conformità delle norme dell’Unione sugli aiuti di Stato.