Era partita da Silvia, è tornata impacchettata da Aisha. Un brutto film il rientro della volontaria rapita in Kenya dagli Islamisti

Era partita da Silvia, è tornata impacchettata da Aisha. Un brutto film il rientro della volontaria rapita in Kenya dagli Islamisti

11 Maggio 2020 0 Di Marino Marquardt

Un brutto film all’insegna della retorica per indorare la pillola del riscatto pagato agli Islamisti Africani in cambio della libertà di Silvia Romano, la Giovane Volontaria Italiana rapita in Kenya 18 mesi fa.

Non è piaciuto a Chi scrive il tanto cinema attorno al ritorno della Ragazza Convertita all’Islam perché durante la prigionia folgorata sulla via di Allah.

Chi scrive parla con distacco della vicenda e  -una volta tanto – è costretto a condividere seppure parzialmente le parole del Direttore de La Verità e de l’Espresso, l’Oscurantista Maurizio Belpietro.

Lungi dall’essere Razzista e Classista – e convintamente Ateo – Chi scrive non ha apprezzato la Sceneggiatura dello sbarco sul Suolo Italiano di Silvia Romano, da oggi Aisha per Amici e Congiunti.

Deprimente la passerella all’Aeroporto del Premier Giuseppe Conte e del Ministro degli Esteri Luigi Di Maio; avvilente l’immagine della Giovane impacchettata con gusto Islamico; eccessivi i cappucci da lavoro indossati dagli 007 accompagnatori della Ragazza; squallido il gossip sulla presunta gravidanza della Volontaria; intellettualmente avvilente il dibattito dalle sfumature freudiane sulla vera natura della Conversione; tediose le chiacchiere di ordinanza sulla vicenda; di infimo livello intellettuale la cornice confezionata in serata da Massimo Giletti su La 7 in collaborazione con i Suoi Urlanti, Raglianti e Ringhianti Ospiti.

A Chi scrive – da Laicista Occidentale con occhio alla Filosofia Buddista – questa Galleria dell’Orrido è apparsa oltremodo biasimevole.

Pagina chiusa, non se ne parli più, per favore! Anche questo – in fondo – è il prezzo del Tormentone Salviniano “Aiutiamoli a casa loro”.

Oggi intanto è un altro giorno, è il giorno del disvelamento delle Leccornie Economiche annunciate da Palazzo Chigi. Da sperare che non siano all’arsenico…

Ps. “Sopra le Righe”, è il nuovo spazio che mi offre il privilegio di poter esprimere opinioni personali su fatti non necessariamente legati alla quotidianità. Uno spazio eretico in cui i pareri del sottoscritto talvolta potrebbero non apparire coerenti con la linea editoriale di Italia Notizie 24. Voltaire docet…

Nota per gli Ortodossi della Lingua Italiana. Nella stagione in cui si tende ad inibire e a limitare l’uso delle Maiuscole, vado controcorrente. E chiarisco: le Maiuscole presenti nel testo non contemplate dal corrente galateo linguistico sono volute, esse rappresentano una licenza grafica dell’Autore e intendono conferire la giusta importanza al ruolo della parola attenzionata dalla maiuscola. La maiuscola – insomma – funge da sotttolineatura. Chiedo venia a Quelli della Crusca…

11/05/2020    h.07.50