Facce da campioni! I talenti del campionato illuminano il nostro calcio

Facce da campioni! I talenti del campionato illuminano il nostro calcio

17 Settembre 2017 0 Di Marco Martone

Napoli, Inter e Juventus comandano la classifica a punteggio pieno. Dybala e Mertens danno spettacolo a suon di gol. Fanno festa anche Lazio, Fiorentina, Milan e Roma

Il calcio italiano, uscito malconcio dal turno di Champions e che ha salvato la faccia almeno in Europa League, aveva bisogno di una giornata così di campionato, per restituire a se stesso un minimo di credibilità e, perché no, anche di entusiasmo. Lo spettacolo, fino a quando ce la giochiamo tra le “mura amiche”, sembra assicurato, soprattutto grazie alle formazioni di testa, che non sbagliano un colpo e che proseguono, a suon di gol e trascinate dai propri campioni, nel loro cammino, per ora, perfetto. A fare la voce grossa, questa volta, è stato il Napoli che ha strapazzato gli “Stregoni” del Benevento in un derby campano tornato al San Paolo dopo oltre otto anni.
Gli azzurri hanno dominato in lungo e largo e alla fine il punteggio è stato tennistico (6-0), con l’attacco dei partenopei che è andato a nozze contro l’inconsistenza della retroguardia giallorossa. Tripletta per Mertens, che risponde così al bianconero Dybala, mortificato nel confronto con Messi in Champions, ma assoluto protagonista nella vittoria della Juventus contro il Sassuolo (1-3 con tre gol dell’argentino). Juventus e Napoli hanno dunque cominciato la loro sfida per il tricolore e per ora da terzo incomodo sta facendo l’Inter, corsara a Crotone (0-2). Spalletti non ha ancora a disposizione una squadra spettacolare e il gioco non è quello voluto dal tecnico ma i risultati arrivano e quindi tutto torna.
Sorride anche l’altra metà del calcio milanese, con il Milan che trascinato da Kalinic supera l’Udinese al Meazza (2-1). Per Montella una conferma, dopo il successo in Europa League e una boccata d’ossigeno, dopo la sconfitta dello scorso turno all’Olimpico contro la Lazio. Nella parte alta della classifica si riaffaccia anche la Roma, che ha una partita in meno e che ha superato senza affanni un Verona in evidente difficoltà (3-0). I giallorossi sfruttano la buona vena di Dzeko, autore di due reti ma anche la pochezza tecnica di un avversario che, come il Benevento a Napoli, ha mostrato tutti i limiti di un organico che farà molta fatica a conquistare i punti per la salvezza.
Vince anche la Lazio che supera il Genoa (2-3), condannato alla sconfitta da un clamoroso errore di Gentiletti, che a pochi minuti dalla fine, sul risultato di parità, manda nella propria porta Immobile con uno sciagurato passaggio in diagonale, intercettato dalla punta della Nazionale. I Grifoni possono sorridere solo per la doppietta di Pellegri, classe 2001, nuovo mini talento del calcio italiano. Buon momento anche per la Fiorentina, che dopo la goleada di Verona vince ancora. Questa volta contro il Bologna (2-1). Vittoria in trasferta per il Cagliari (0-2) con la Spal e del Chievo. Spettacolare, infine, il 2-2 tra Torino e Sampdoria. Finisce in parità (1-1) anche la sfida tra Chievo e Atalanta