Federalberghi, Bernabò confermato presidente

Federalberghi, Bernabò confermato presidente

15 Aprile 2016 0 Di Pietro Nigro

Bernabò Bocca riconfermato per acclamazione alla guida di Federalberghi. Alla 66esima assemblea generale ordinaria rinnovato anche il vertice del Comitato nazionale giovani albergatori: Dinno Marcello de Risi eletto presidente.

Bernabò Bocca riconfermato alla guida di Federalberghi

Bernabò Bocca è stato riconfermato presidente di Federalberghi, carica che ricopre dal 2000. La sua riconferma. per acclamazione, è avvenuta durante le assise della 66esima assemblea generale ordinaria dell’associazione, a Saint Vincent-Val d’Aosta. Nell’occasione è stato rinnovato anche il vertice del Comitato nazionale giovani albergatori di Federalberghi e Dinno Marcello de Risi, subentrato a Marco Leardini, è stato eletto all’unanimità presidente.

Sono orgoglioso e grato per la fiducia e l’onore che mi sono stati accordati, avvertendo la responsabilità di guidare una delle più prestigiose associazioni imprenditoriali del nostro Paese. So che mi sarete vicini – ha detto Bocca ai 130 delegati provenienti da tutta Italia – e che i vostri consigli ed il vostro supporto non mi mancheranno. Tanto è stato fatto, ma molto resta ancora da fare in quanto il percorso di crescita che abbiamo in questi anni affrontato ha portato ad un bilancio positivo che necessariamente dovrà ulteriormente accrescersi”.

Bocca, 52 anni ed amministratore delegato del gruppo Sina Hotels, è presidente di Federalberghi dal 2000, è al suo quinto mandato e si accinge a guidare per altri 5 anni la maggiore associazione nazionale di categoria degli albergatori italiani, aderente a Confcommercio. A eleggerlo sono stati i 130 delegati nazionali in rappresentanza delle 130 associazioni aderenti al sistema Federalbeghi. Bocca, 52 anni, è anche presidente del consiglio di amministrazione del gruppo Sina Hotels.

Dinno Marcello de Risi, subentrato a Marco Leardini alla guida del Comitato Giovani, è di Bari, 31 anni, laureato in Economia aziendale alla Bocconi, e poi sempre in economia aziendale all’università di Bari, da 10 anni collabora alla conduzione di storiche aziende familiari.