Contenuto Pubblicitario
Ferrari presenta la monoposto SF21 per la stagione 2021 di Formula 1

Ferrari presenta la monoposto SF21 per la stagione 2021 di Formula 1

12 Marzo 2021 0 Di Camilla Alcini

Il 10 Marzo la Scuderia Ferrari ha presentato la SF21, la vettura che disputerà il prossimo campionato di Formula 1 del 2021, ormai alle porte.

Ferrari presenta la monoposto SF21 per la stagione 2021 di Formula 1

Ferrari F1 SF21

Il 10 Marzo la storica Scuderia Ferrari ha presentato la vettura in gara per il campionato del 2021, ormai alle porte.

In un video di 10 minuti trasmesso in diretta, la SF21 creata per la nuova stagione viene svelata al mondo. Il momento della verità che avvia simbolicamente la nuova stagione e che fa sognare numerosi avvincenti gran premi.

La nuova monoposto che guideranno Charles Leclerc e Carlos Sainz è una sorella migliorata della SF1000 usata nel 2020, chiarisce subito il team principal Mattia Binotto.

Infatti, per motivi di regolamento, ci sono dei limiti alla velocità con cui un team di F1 può migliorare una vettura. Tuttavia, pur senza stravolgere il suo modello predecessore, la SF21 si presenta in una livrea rossa fiammante che cattura l’occhio e promette bene.

A primo impatto, saltano all’occhio due aggiunte alla vettura del 2021: il verde del logo Mission Win Now e il tocco amaranto al posteriore. Questo colore è un omaggio alla prima monoposto della Scuderia Ferrari, la 125S, ed è lo stesso usato nelle vetture all’appuntamento Mugello 2020 per celebrare il traguardo di 1000 gran premi. “Ripartiamo visivamente dalla nostra storia ma ci proiettiamo al futuro, sempre contraddistinto dal nostro rosso Ferrari”, spiega Binotto.

La parola passa poi ad Enrico Gualtieri, Power Unit Director, che descrive i miglioramenti a livello ingegneristico.

Infatti, se come diceva Enzo Ferrari il motore è il cuore di una monoposto, è proprio li, oltre la livrea, che gli occhi dei tifosi erano puntati in questa presentazione. Per migliorare il motore a combustione interna è stato aumentato il grado di efficienza termica, anche grazie al contributo di fornitori e partner come Shell che hanno permesso di guadagnare un decimo al giro.

Per poter seguire le esigenze del motore, gli ingegneri di Maranello hanno poi lavorato sul turbocompressore, tentando anche dove possibile un recupero di energia dai gas di scarico. Grande attenzione anche alla parte ibrida, che per gli appassionati di motori è ormai una componente necessariamente da considerare e potenziare per poter ottenere il massimo dalla vettura. “Stiamo già lavorando su quella del 2022”, conclude Gualtieri, rassicurando così i tifosi  anche sulla macchina per il prossimo triennio.

Enrico Cardile, Chassis Director, conferma che le modifiche sono state limitate alla parte posteriore. Infatti per regolamento la parte anteriore ha lo stesso telaio e sospensione della SF1000. Cardile fornisce poi le informazioni più tecniche sui miglioramenti effettuati: cambio e sospensioni ridisegnate, retrotreno molto più rastremato e un sistema di raffreddamento con più down-washing. Le modifiche regolamentari hanno impattato l’aerodinamica a salvaguardia dei pneumatici, dunque in quest’ottica, Ferrari si è posta due obiettivi: recuperare il carico verticale perso, allo stesso tempo riducendo la resistenza della vettura. 

Successivamente il Racing Director Laurent Mekies, ribadisce che “abbiamo imparato dai nostri errori” e che c’è un ottimo rapporto tra i colleghi Charles Leclerc e Carlos Sainz. 

È questa la Ferrari 2021, che accompagnata come sempre dallo spirito vincente di Enzo Ferrari è “ansiosa di dare il massimo”, garantisce lo stesso John Elkann.

Le sfide di certo non ci spaventano, le affronteremo come sempre unite con i piedi per terra , consapevoli che dovremo lavorare tanto e bene per onorare il nome che portiamo”, parola degli ingegneri di Maranello. 

Appuntamento in Bahrein per i primi test e il 28 Marzo per il primo Gran Premio di Formula 1 del 2021.

Contenuto Pubblicitario
Banner Istituzionale Italpress 666x82