Fonni (NU) – Droga: scovata una coltivazione di canapa indica.

Fonni (NU) – Droga: scovata una coltivazione di canapa indica.

12 Ottobre 2019 Off Di Luca Tatarelli

Il 1° ottobre scorso, nell’agro di Fonni, durante un servizio mirato al contrasto della coltivazione e dello spaccio di sostanze stupefacenti, i militari della locale Stazione in collaborazione con i Carabinieri dello Squadrone Eliportato Cacciatori di Sardegna, hanno individuato, un’area del comune di Fonni, sulla quale era stata ricavata una piantagione di cannabis.
Si tratta di una vera e propria azienda agricola munita di tutta la strumentazione. La piantagione era, infatti, distribuita in filari e dotata di un sistema di irrigazione a goccia alimentata da una vasca di acqua sorgiva.
Dopo averla individuata ben nascosta, dalla vegetazione, i militari hanno proceduto all’estirpazione di 200 piante in ottime condizioni vegetative, con altezza di quasi 2 metri e al sequestro delle tubature.
Da subito sono partite le indagini per l’identificazione dei presunti responsabili. Il fenomeno della coltivazione della piantagione abusiva è sempre più diffuso nell’ambiente criminale della Sardegna e conferma la volontà criminale di perseguire guadagni facili e copiosi a discapito della salute dei cittadini.
Nell’ambito dell’intensificazione dei servizi e l’impegno e la determinazione dei militari del Provinciale Carabinieri di Nuoro nella prevenzione e repressione del traffico e spaccio sostanza stupefacenti, continuerà nei prossimi giorni.
Il 1° ottobre scorso, nell’agro di Fonni, durante un servizio mirato al contrasto della coltivazione e dello spaccio di sostanze stupefacenti, i militari della locale Stazione in collaborazione con i Carabinieri dello Squadrone Eliportato Cacciatori di Sardegna, hanno individuato, un’area del comune di Fonni, sulla quale era stata ricavata una piantagione di cannabis.
Si tratta di una vera e propria azienda agricola munita di tutta la strumentazione. La piantagione era, infatti, distribuita in filari e dotata di un sistema di irrigazione a goccia alimentata da una vasca di acqua sorgiva.
Dopo averla individuata ben nascosta, dalla vegetazione, i militari hanno proceduto all’estirpazione di 200 piante in ottime condizioni vegetative, con altezza di quasi 2 metri e al sequestro delle tubature.
Da subito sono partite le indagini per l’identificazione dei presunti responsabili. Il fenomeno della coltivazione della piantagione abusiva è sempre più diffuso nell’ambiente criminale della Sardegna e conferma la volontà criminale di perseguire guadagni facili e copiosi a discapito della salute dei cittadini.
Nell’ambito dell’intensificazione dei servizi e l’impegno e la determinazione dei militari del Provinciale Carabinieri di Nuoro nella prevenzione e repressione del traffico e spaccio sostanza stupefacenti, continuerà nei prossimi giorni.

12 Ottobre 2019 | 3:01