Furia Immobile sulle ambizioni del Milan. Con Juve, Inter e Napoli continua lo spettacolo del gol!

Furia Immobile sulle ambizioni del Milan. Con Juve, Inter e Napoli continua lo spettacolo del gol!

11 Settembre 2017 0 Di Marco Martone

La Nazionale lascia spazio al campionato e i campioni tornano a ruggire, a cominciare dall’attaccante napoletano, autore di tre gol. In testa corrono Juve, Napoli e Inter

La Juve chiama, il Napoli risponde, con l’Inter che non scherza e divide con le altre due la prima posizione in classifica a punteggio pieno. Il campionato torna dopo la sosta per gli impegni della Nazionale e mette in mostra i propri gioielli, anche quelli (vedi Immobile) che proprio in azzurro Italia, avevano ampiamente deluso nel doppio impegno con Spagna e Israele.
E così gli appassionati di calcio, delusi e amareggiati per la parentesi “mundial” targata Ventura, si sono rifatti la bocca con le partite della terza giornata che ha regalato emozioni e sprazzi di alta classe.
La copertina della domenica va proprio a Ciro Immobile, capace con una tripletta di seppellire, almeno per il momento, le ambizioni di un Milan che si è sciolto, come neve al sole, al primo vero impegno serio della stagione. All’Olimpico è finita 4-1 con l’attaccante napoletano che ha fatto il bello e il cattivo tempo, andando a rete a ripetizione. Una brutta batosta per Montella che, evidentemente, dovrà lavorare e non poco per trasformare tanti campioni da copertina in una squadra vera. Cosa che, sembra, stia riuscendo invece a Luciano Spalletti, alla terza vittoria di fila con la sua Inter. Non proibitivo l’impegno per i nerazzurri, per la verità, contro la neo promossa Spal, battuta per 2-0. Resta il dato di una squadra finalmente consapevole della propria forza e candidata ad essere una delle protagoniste della stagione. Ancora presto per capire, però, se potrà dare fastidio alla Juventus, che intanto ha liquidato la pratica Chievo con un secco 3-0 e mettendo in mostra un super Dybala, entrato nella ripresa in tempo per dare sfoggio della sua classe e per preparare, se stesso e tutto l’ambiente, alla super sfida di Champions contro il Barcellona di Messi.
A tenere il passo di Juve e Inter c’è anche il Napoli, che non sbaglia un colpo. A Bologna è più difficile del previsto, perché Donadoni se la gioca a viso aperto bloccando le fonti del gioco avversario e ripartendo in contropiede con estrema pericolosità. Reina salva gli azzurri in almeno due occasioni, poi nel finale viene fuori la classe di singoli e non c’è più partita. Finisce 3-0 per il Napoli!
Detto di Sampdoria-Roma rinviata per maltempo, la terza giornata va in archivio con il crollo del Verona al Bentegodi contro la Fiorentina (0-5) e le vittorie di misura di Udinese (1-0 sul Genoa), Atalanta (2-1 sul Sassuolo) e Cagliari (1-0 sul Crotone). Successo in trasferta e in extremis per il Torino (0-1 a Benevento).
Da martedì spazio alle coppe europee.