G7 al via: in Cornovaglia iniziano gli incontri fra i leader globali fra vertici ed incontri con la famiglia reale

G7 al via: in Cornovaglia iniziano gli incontri fra i leader globali fra vertici ed incontri con la famiglia reale

11 Giugno 2021 0 Di Tommaso Corno

È iniziato ufficialmente il summit G7 2021. Oggi Draghi ha incontrato Johnson e parlato al panel per l’economia, prima di raggiungere i colleghi per una cena con i reali.

G7 al via: la giornata dei leader dal summit alla cena con i Windsor

Ha finalmente preso il via il summit G7 di Carbis Bay, in Cornovaglia, dove il Primo Ministro britannico Boris Johnson sta ospitando i leader delle più potenti democrazie globali per discutere dei temi pressanti del momento.

Dopo l’arrivo degli ultimi invitati nel corso della mattinata, fra cui il anche il premier Mario Draghi, i rappresentanti si sono incontrati all’apertura ufficiale del vertice, avvenuta nei pressi della spiaggia locale alle tre, seguita dalla rituale “foto di famiglia” che quest’anno li ritrae distanziati.

“Un incontro del quale c’era bisogno”, sono queste le parole scelte da BoJo per descrivere il ritorno alla diplomazia ‘dal vivo’ che l’anno scorso era mancata a causa della pandemia.

Il momento è sicuramente quello più opportuno per un ritorno del genere: la spinta per il raggiungimento dell’immunizzazione a livello globale, insieme a quella per la ripresa economica, rappresentano obbiettivi complicati da raggiungere in un panorama politico, economico e sociale come quello del mondo ai tempi del Coronavirus.

I Paesi UE coordinati su COVID, clima e Cina. Draghi alla sessione sull’economia: “Momento ottimo per l’economia mondiale”

Prima dell’inizio vero e proprio degli incontri, i leader dei Paesi UE membri del G7 si sono riuniti su una terrazza per un “coordination meeting”, così lo ha definito Ursula von der Leyen in un post su Twitter, dove Draghi, Angela Merkel, Emmanuel Macron e la stessa von der Leyen hanno condiviso le proprie posizioni su “COVID, clima e Cina”.

Quest’ultima è stata inoltre definita come un rivale “sistemico” della UE, sia in quanto partner che come concorrente dal punto di vista economico.

G7: i leader UE si incontrano. Ph: Twitter/@vonderleyen

Draghi ha inoltre preso parte alla sessione del G7 sulla ripresa economica. Il premier ha definito il momento attuale “ottimo per l’economia mondiale”, supportando le politiche di bilancio espansive attualmente adottate da molti Paesi.

Il Presidente del Consiglio ha inoltre tenuto a sottolineare l’importanza della coesione sociale, e dell’opportunità che la transizione economica rappresenta per stimolare un miglioramento sostanziale sotto questo punto di vista.

Weekend ricco di impegni per la famiglia reale: Kate e Jill Biden si incontrano per parlare di scuola

Dopo il vertice, i leader hanno raggiunto la famiglia reale britannica al “Eden Project” per una cena a base di pesce preparata dalla chef del Watergate Bay Hotel, Emily Scott.

Ma a pensare che gli impegni dei Mountbatten-Windsor in questo fine settimana siano limitati alle cene di rappresentanza si commette peccato.

Infatti, nella giornata di oggi Kate, Duchessa di Cambridge, ha visitato una scuola elementare nella zona insieme alla first lady Jill Biden, con la quale ha inoltre tenuto un seminario sulla parità di genere e sull’educazione primaria.

I reali saranno impegnati anche domenica, dopo la chiusura del summit, quando ospiteranno i Biden presso il castello di Windsor.

Johnson incontra e lusinga Draghi in un bilaterale: “Mario, hai salvato l’Euro con tre parole”

Nel corso della giornata, Boris Johnson ha anche intrattenuto i suoi omologhi in colloqui bilaterali. Nel corso dell’incontro con Draghi, i leader hanno condiviso le proprie esperienze nella gestione della pandemia, focalizzandosi sullo sviluppo di un piano di preparazione per il futuro.

Sia Draghi che Johnson hanno evidenziato l’importanza di un cessate il fuoco immediato in Libia, volto a favorire una transizione realmente democratica e che porti a termine il lungo periodo di tumulto politico che ha caratterizzato il Paese nordafricano.

Il premier britannico non si è contenuto nel lusingare Draghi quando, nell’introdurre il Presidente del Consiglio al panel per l’economia, si è rivolto a quest’ultimo con le parole: “Mario, mi ricordo di essere stato in un seminario qualche anno fa in cui hai salvato l’euro nel mezzo di una crisi con una frase, ora dacci la tua prospettiva”.

La fiducia nelle competenze di Draghi è evidente, un altro segno del ruolo importante che l’Italia rivestirà nei prossimi giorni.

Le riunioni riprenderanno domattina, quando i leader saranno chiamati a discutere di resilienza globale, salute e sicurezza internazionale.