Gabbiadini fa Higuain, il Napoli torna a volare

Gabbiadini fa Higuain, il Napoli torna a volare

10 Aprile 2016 0 Di Marco Martone

Il Napoli batte il Verona 3 a 0, grazie ad Hamsik, Callejon e soprattutto Gabbiadini, che sfrutta l’occasione lasciata dallo squalificato Higuain. E ricorda alla Juve che il campionato non è ancora finito.

Gabbiadini fa Higuain e il Napoli torna a volare

Il sogno quasi svanito, ma non del tutto impossibile di agganciare la Juve, la pressione della Roma che insegue, la voglia di riscatto dopo una settimana di polemiche e di rimproveri. Sono state le molle che hanno scatenato il Napoli contro il Verona. Gli azzurri privi di Higuain e guidati dal tecnico in seconda Calzona, vista la concomitante squalifica di Sarri, hanno dominato il Verona, cui il 3-0 finale va anche di lusso, viste le tante occasioni da rete fallite per questione di millimetri da Insigne e compagni.

Tre squilli per dire che non è ancora finita, per costringere la Juve a non abbassare la guardia, per rispondere alle critiche di chi li dava per cotti. Partita a senso unico quella del San Paolo che ha visto due protagonisti su tutti, Marek Hamsik, finalmente a livelli altissimi di rendimento e applicazione alla gara e Josè Callejon, migliore in campo, che ha sciorinato una prestazione fatta di assist, tiri in porta, corsa, gol e rigore procurato.

La vittoria sugli scaligeri, però, porta anche la firma di Manolo Gabbiadini, sul quale erano puntati gli occhi di tutto lo stadio e che ha risposto alle attese, sfruttando alla grande la prima occasione che la squalifica di Higuain gli ha messo a disposizione, per riconquistare la Nazionale. Per l’ex blucerchiato un palo, un gol di testa e almeno altre due occasioni nelle quali si è fatto trovare pronto, pur senza avere sempre la giusta freddezza.

Peccato che la giornata trionfale del Napoli, che rilancia la sfida alla Juve e che tiene a bada le velleità della Roma, sia stata rovinata dai soliti dementi veronesi, fattisi notare per i cori beceri e disgustosi contro i napoletani e anche da qualche curvaiolo di casa nostra, che alla fine della gara ha pensato bene di farsi notare, con il lancio di petardi e bombe carta che certamente costeranno una pesante multa alla società.

Al termine della gara da registrare le lamentele di Del Neri e Bigon, per una mancata espulsione di Albiol, resosi autore di una sceneggiata della quale, francamente, poteva fare tranquillamente a meno, e per un fallo di Jorginho nell’azione del primo gol azzurro. Chiacchiere al vento… il Napoli è stato superiore al Verona, in tutto e per tutto e questa volta, almeno, gli episodi arbitrali non hanno influito più di tanto.

 

 

Napoli-Verona, gli highlights