“Giuseppi” Conte lavori tranquillamente. Matteo Renzi non ha alcuna intenzione di creargli problemi

“Giuseppi” Conte lavori tranquillamente. Matteo Renzi non ha alcuna intenzione di creargli problemi

20 Settembre 2019 0 Di Marino Marquardt

Quante chiacchiere inutili! E’ disarmante la canea in atto attorno alla scelta di Matteo Renzi di lasciare il Pd. Ed è da perditempo il cicaleccio sulla eventuale ricaduta della decisione sulla tenuta del Governo.

Tranquilli.

La scelta dell’ex Capo Scout di crearsi un proprio Giocattolino non avrà alcuna conseguenza nefasta sull’Esecutivo. “Italia Viva” è soltanto il narcisistico tentativo di recuperare quel ruolo di primo piano che l’ex Ragazzo di Rignano non ha più.

L’ex Rottamatore vuol giocare a fare il Capo, insomma. E nulla più. Non ha un progetto politico, non ha idee motrici, la Sua è soltanto Tattica per raggiungere lo scopo. Poca roba. Ma al momento sufficiente per soddisfare la megalomania del Personaggio.

Non si comprende allora perché si debbano riempire colonne di stampa (una volta si chiamavano di piombo) per una faccenda che – a ben considerare – riguarda soprattutto la sfera psicologica dell’ex Premier.

Matteo Renzi sa bene che non va da nessuna parte con quel 3,5 per cento di cui i sondaggi accreditano il Suo Giocattolino. Come sa bene che in caso di elezioni anticipate perderebbe una buona parte dei Suoi Legionari che siedono in Parlamento.

Il numero del Parlamentari che controlla appare infatti oggi “drogato”, “gonfiato”, rispetto alle percentuali dei sondaggi.

Renzi – insomma – può sperare di recitare un ruolo meno anonimo al momento soltanto in questa Legislatura. In Quella da venire è tutto da vedere. Potrebbe finire povero e pazzo…

Chiaro allora che il Senatorino di Rignano non abbia alcun interesse a creare problemi a “Giuseppi” Conte. Ha bisogno di tempo – l’ex Capo Scout – per cercare di aggregare gente attorno al Giocattolino di Sua Invenzione. Ma l’impresa non appare tra le più semplici. E un voto anticipato potrebbe ridurlo ad essere un Generale senza Esercito… Anche perché, detto alla Marco Travaglio “Matteo Renzi non se lo fila più nessuno”…

20/09/2019   h.08.30