GP di Spagna, Hamilton conclude con una vittoria un weekend perfetto

GP di Spagna, Hamilton conclude con una vittoria un weekend perfetto

09 Maggio 2021 0 Di Camilla Alcini

2021 Spanish Grand Prix, Saturday – Steve Etherington

 

Nell’afosa Catalogna, vince Lewis Hamilton. Il campione inglese conclude in bellezza un weekend perfetto, consolidando la sua prima posizione nella classifica piloti. Merito suo e del suo team, che con una strategia impeccabile recupera il vantaggio di Verstappen fino a superarlo. ”Un lavoro fantastico da parte di tutti, questo team ha dimostrato ancora una volta di essere incredibile”, commenta Hamilton a fine gara. L’altra Mercedes arriva terza, portando Valtteri Bottas anche al terzo posto nella classifica mondiale dei piloti al posto di Norris.

 

100 volte al numero 1

Un weekend perfetto per Hamilton, che oggi arriva primo con il supporto incredibile della sua scuderia. Ma la vera vittoria del weekend è esclusivamente sua: si tratta della pole position del sabato, che è la numero 100 in carriera. L’uomo dei record aveva già guadagnato il primato storico di pole position nel 2017, avendo superato il record del suo idolo, Ayrton Senna, con la 65esima pole in Azerbaijan e quello di Schumacher con la 68esima a Monza. Di queste 100 pole position,  ben 74 sono con la Mercedes. Un matrimonio perfetto tra un team impeccabile e un pilota che non smette di stupire.

 

La Leclerc di Ferrari torna a far sognare

A partire dal sorpasso iniziale su Bottas e continuando con costanza per tutti e 66 i giri della gara catalana, Charles Leclerc torna a far sognare i tifosi della rossa. Ad un soffio dal podio che oggi sarebbe stato meritato, Leclerc chiude al quarto posto, ma con il valore aggiunto di aver combattuto con una Mercedes e aver superato una Red Bull. Settimo posto per Carlos Sainz, oggi meno performante del compagno di squadra monegasco ma contento della macchina “molto bilanciata”.

 

Una gara combattuta sulla strategia

“Non credo che avrò gomme”, è la preoccupazione di Hamilton a pochi giri dalla fine della gara. “Ma Verstappen ne avrà di meno”, è la risposta in team radio della Mercedes. Uno scambio di battute che fa capire l’importanza della strategia gomme nella gara di oggi. È infatti grazie alla doppia sosta fatta al momento giusto che Hamilton è arrivato alla fine con una gomma nettamente più performante rispetto a quella della Red Bull di Verstappen, strappandogli in questo modo il primo posto con relativa facilità. A fine gara Verstappen si lamenta della strategia sbagliata, dichiarando di aver presagito la sconfitta prima ancora che si avverasse. Il punto aggiuntivo del giro veloce oggi è una magra consolazione per l’olandese.

 

Faticano Norris e Perez

Rispetto ai compagni di scuderia, sia Norris che Perez, rispettivamente in McLaren e Red Bull, faticano. Dopo un inizio di stagione oltre ogni aspettativa, Norris si posiziona ottavo e perde così  la terza posizione nel campionato piloti in favore di Bottas. Insufficiente anche Perez, che si posiziona sempre a distanza dal suo compagno Verstappen.

 

Dopo la gara di oggi, tra Hamilton e Verstappen ci sono solo 14 punti. Sarà quindi decisivo il prossimo appuntamento, in un circuito che comunque non avrebbe bisogno di presentazioni: il Gran Premio di Monaco.

 

Classifica Mondiale Piloti:

 

1. Hamilton – 94

2. Verstappen – 80

3. Bottas – 47

4. Norris – 41

5. Leclerc – 40

6. Perez – 32

7. Ricciardo – 24

8. Sainz – 20

9. Ocon – 10

10. Gasly – 8