Gran Casino Italia. I guai della modifica del titolo V e dei conseguenti maggiori poteri alle Regioni

Gran Casino Italia. I guai della modifica del titolo V e dei conseguenti maggiori poteri alle Regioni

17 Aprile 2020 0 Di Marino Marquardt

Caos, Sussurri e Grida al termine della ennesima giornata di routine nella Giungla dell’Emergenza Sanitaria e Sociale. Accade quando le Emergenze salgono sul ring della Politica.

Sorvolando sulla soporifera Liturgia delle 18 del Capo della Protezione Civile Angelo Borrelli (basterebbero due righe di Comunicato Stampa per dare i numeri del bollettino quotidiano) – Rito che da lunedì diverrà bisettimanale – ciò che lascia maggiormente basiti sono le certezze che sembrano muovere alcuni Presidenti di Regione e alcuni Signori del Calcio. Costoro dettano le date di riapertura dei Territori e della ripresa delle partite senza il minimo avallo scientifico. Li consiglia – forse – la Sfera di Cristallo…

Chiacchiere in libertà, chiacchiere da bar usa e getta, chiacchiere da rimangiare e cancellare alle prime forti obiezioni.

Intanto, nel Wrestling tra Governatori e Governo, oggi si è lanciato sul ring anche il Capo della Campania, Vincenzo De Luca. “Se le Regioni del Nord allentano le misure – urla il grido di battaglia il Cabarettista di Santa Lucia – io chiudo i Confini della Campania!”. E Luca Zaia dal Veneto avverte: “Per noi il Lokdown è finito”. Champagne!

Baruffe, Roba da Gremlins (i mostriciattoli del fortunato film ndr) come se il Governo Centrale non ci fosse. I Limiti e i Guai della modifica del titolo V della Costituzione, quella che conferisce maggiori poteri ai Governi Regionali, vengono fuori tutti.

Urla sguaiate mentre sulla Torre di Babele sale anche il Gran Sacerdote del Dio Pallone. Il Presidente della Figc, Gabriele Gravina, con sicurezza da vendere annuncia la ripresa del Campionato di calcio entro Giugno. E’ mistero sulla base di quali certezze affermi ciò…

Nel Casino Generale colpisce poi la stupefacente giustificazione adottata sul caso Pio Albergo Trivulzio in merito ai trasferimenti dei pazienti Covid nella Struttura per Anziani. “Si prendevano gli infettati meno gravi”, spiegano lasciando così immaginare che il Virus colpisca a seconda di una scala di gravità dei portatori… Roba da matti!

Il tutto mentre al Parlamento UE Lega e Forza Italia ieri hanno votato contro i Coronabond. Un bell’esempio di Patriottismo, un bell’esempio di difesa degli Interessi Nazionali.

No al Mes, no ai Coronabond. La domanda è d’obbligo: Ma cosa vuole Matteo Salvini in apparente stato confusionale? L’impressione è che al momento il Capo Politico e Religioso della Lega voglia soprattutto la perduta visibilità, costi quel che costi…

Nient’altro che Note di una giornata di Ordinario Caos con sullo sfondo la Bomba Sociale che sta per esplodere. Cassintegrati ed ex Lavoratori in Nero reclamano soldi per campare. Quella dei SenzaReddito diverrà la prima Emergenza del Paese se dalle Parti di Palazzo Chigi non si daranno una mossa per tempo. Scommettiamo?

Ps. “Sopra le Righe”, è il nuovo spazio che mi offre il privilegio di poter esprimere opinioni personali su fatti non necessariamente legati alla quotidianità. Uno spazio eretico in cui i pareri del sottoscritto talvolta potrebbero non apparire coerenti con la linea editoriale di Italia Notizie 24. Voltaire docet…

Nota per gli Ortodossi della Lingua Italiana. Nella stagione in cui si tende ad inibire e a limitare l’uso delle Maiuscole, vado controcorrente. E chiarisco: le Maiuscole presenti nel testo non contemplate dal corrente galateo linguistico sono volute, esse rappresentano una licenza grafica dell’Autore e intendono conferire la giusta importanza al ruolo della parola attenzionata dalla maiuscola.

17/04/2020   h.19.00