Harry e Meghan in visita in Marocco, ma senza disordini

Harry e Meghan in visita in Marocco, ma senza disordini

25 Febbraio 2019 0 Di Corrado Corradi
Su Yahoo la visita del Principe Harry e consorte in Marocco, e i “recenti disordini” soffocati dalla polizia con cannoni ad acqua. Ma chi sta a Rabat in questo momento può dirvi: E’ una fake news.

La fake news dei disordini in Marocco

Su Yahoo Notizie di oggi si dà ampio spazio alla visita di Harry e Meghan in Marocco e si conclude con una preoccupante notizia, soprattutto per me che me ne sto in un bar della piazza del parlamento di Rabat a far colazione.

«Preoccupazione è stata manifestata anche per i recenti disordini di Rabat, dove la polizia ha usato cannoni ad acqua per contrastare la marcia organizzata in ricordo della Primavera Araba del 2011».

Oh cavolo, vuoi vedere che ero cosi’ intento a ingurgitare la mia brioche che mi sono perso qualcosa?

Si, qualcosa avevo perso, avevo dimenticato che certi media, quando non ci sono notizie succose se le inventano, infatti quella notizia é una balla, una bugia, o… la si chiami come la si vuole, di fatto una notizia non vera.

L’unica manifestazione che ho visto é stata quella dei professori a contratto e gli unici disordini di cui ho avuto notizia nel pomeriggio riguardano i tifosi al termine di una partita di calcio.

Ieri ero a Rabat, e ci sono fisso dal 28 dic scorso, e assicuro che nessuna manifestazione riconducibile alla primavera araba é stata dispersa con i cannoni ad acqua per un semplice motivo: non c’é stata nessuna manifestazione importante per un altrettanto semplice motivo: della primavera araba del 2011 al popolo marocchino «nun ie ne po’ fregà de meno» perché il Marocco é stato l’unico paese del mondo arabo islamico che non ne é stato interessato.

Della serie quando i media non sanno che altro dire oltre a spiegare con dovizia di particolare gli abitini della Meghan… se si fossero accontentati di far questo, che tra l’altro quelli di Yahoo Notizie ci erano riusciti anche bene, non avrebbero rimediato la figura degli infingardi.

Più che una primavera araba, in questo caso un autunno dell’informazione…