Himalaya, tragedia sull’Everest: muore uno scalatore Usa, disperso un indiano

Himalaya, tragedia sull’Everest: muore uno scalatore Usa, disperso un indiano

21 Maggio 2017 0 Di Redazione In24

Himalaya doppia tragedia sul “tetto del mondo. Lo scalatore americano Roland Yearwood è morto sull’Everest. Disperso da ieri uno scalatore indiano.

Himalaya, morto uno scalatore Usa

Tragedia sul monte Everest. Roland Yearwood, uno scalatore americano originario dell’Alabama, è morto oggi mentre affrontava la salita della terza vetta più alta del mondo. Un altro uomo, un indiano che era con lui, è invece disperso.

 

Yearwood, di 50 anni, faceva parte di una spedizione di 16 persone guidata da un suo connazionale, Dan Mazur, e sponsorizzata dall’agenzia Everest Parivas Trekking di Katmandu.

A quanto pare, l’incidente in cui è morto Yearwood si è verificato a circa 8.400 metri di altezza. In quel momento, il gruppo era su un sentiero del versante sudest della montagna Ridge, sul versante nepalese della catena.

Yearwood aveva già tentato la scalata nel 2015, ma era stato costretto a rinunciare quando il terremoto che ha sconvolto il Nepal ha interrotto tutte le attività alpinistiche.

E nella stessa zona, proprio ieri, è scomparso un altro scalatore, Ravi Kumar, di 26 anni e di nazionalità indiana, che a quanto pare era impegnato su una ripida discesa. Per motivi non ancora chiariti, lo scalatore si sarebbe allontanato dalla sua guida locale nella località detta Balcony.

Le autorità locali hanno mandato spedizioni di soccorso per ritrovarlo ma finora senza esito.

In questo periodo, il Tetto del mondo è piuttosto affollato, perché a fine mese scade la stagione in cui gli alpinisti sono autorizzati a salire sulle cime dell’Everest.

In questa stagione, il solo Nepal ha autorizzato sull’ Everest ben 371 missioni di varie nazionalità.

E poche settimane fa si sono verificate altre due tragedie. Il 30 aprile è morto uno scalatore svizzero, caduto mentre stava preparando la sua spedizione, mentre uno scalatore nepalese di 85 anni è morto al campo di base mentre cercava di superare il record ed essere lo scalatore più anziano a salire sugli Ottomila.