JUVENTUS – NAPOLI FINO ALLA FINE

JUVENTUS – NAPOLI FINO ALLA FINE

10 Marzo 2016 0 Di Marco Tripisciano

La Juventus, con l’anticipo di domani sera, apre la 29^ giornata di serie A ospitando il Sassuolo. La squadra di Allegri deve centellinare le energie in vista del ritorno di Champions League con il Bayern Monaco. Il Napoli è costretto a vincere con il Palermo offrendo anche una prova di maturità.
La Juventus guida la classifica, il Napoli svetta nelle classifiche di merito.

Abbracci Napoli

Esultanza del Napoli dopo gol

I dati Opta della 28^ giornata continuano ad evidenziare i progressi fatti dal Napoli di Sarri, che svetta in quasi tutte le classifiche di rendimento e in certi casi le monopolizza. Ma la classifica di serie A continua a premiare la marcia trionfale della Juventus che, con 3 punti di vantaggio, domani scende in campo contro quel Sassuolo che all’andata fece infuriare Buffon, dando di fatto la scossa decisiva alla squadra di Allegri.
Dopo la sconfitta con i neroverdi è nata forse la Juventus più forte e quadrata del quinquennio, e un’eventuale vittoria con il Sassuolo metterebbe nuova pressione a un Napoli che sembra in via di guarigione, ma che per due giorni potrebbe ritrovarsi a -6 punti.
Ma torniamo ai nostri dati Opta, che probabilmente sono il miglior viatico per la squadra di Sarri, che ha proprio nel gioco il suo punto di forza.
Non a caso è il centrocampo ad avere un ruolo nevralgico nella manovra azzurra.
Nella classifica dei palloni giocati il podio è tutto napoletano, con Jorginho (2851 palloni giocati) davanti ad Hamsiki (2579) e Hysaj (2193), che manovra un gran numero di palloni nonostante la posizione arretrata.
Il serrato testa a testa tra Napoli e Juventus si ripropone con la classifica dei tiri totali (1° Higuaín 149, 2° Insigne 101, 3° Pogba 90, 4° Bonaventura 87, 5° Dybala 83), e dei tiri nello specchio (1° Higuaín 64, 2° Insigne 30, 3° Dybala 29, quarti Bonaventura, Dzeko e Maccarone a 28), ma anche in questo caso i numeri parlano di una netta superiorità dei partenopei.

Marekiaro Hamsik

Stagione del rilancio per lo slovacco

Discorso analogo per occasioni create (1° Hamsik 66, 2° Pjanic 63, 3° Bonaventura 62, 4° Dybala 59, 5° Saponara 58) e palloni recuperati (1° Magnanelli 244, 2° Montolivo 235, 3° Jorginho 227, 4° Letizia 214, 5° Pogba 206), dove peraltro si allarga la forbice fra le due protagoniste del campionato.
La leadership della Juventus non si spiega solo con i numeri delle classifiche di rendimento. E’ una questione di Dna, di mentalità e in qualche caso un pizzico di fortuna. Oltre a una rosa completa ed esperta, abituata a navigare in certe acque.
Il Napoli sin qui ha espresso il calcio più bello, ma Sarri lo ha fatto utilizzando solo 22 giocatori, che ad un certo punto hanno dovuto riprendere fiato. Non a caso, ora che è rimasto solo il campionato, il Napoli ha ripreso a correre e i numeri sviscerati sin qui consentono ai tifosi azzurri di continuare a sognare. Da qui alla fine saranno 10 finali e molto dipenderà dalle forze in campo e dalle motivazioni delle avversarie.
Il Napoli, che avrà due giorni per caricarsi o deprimersi in base al risultato della Juventus, ospita il Palermo, vicino al tracollo dopo l’ennesimo cambio in panchina. L’unico rimasto a tenere in vita i rosanero, giocatore amato anche da tutti gli appassionati del Fantacalcio, è Franco Vazquez.

El Mudo

Franco Vazquez esulta

hamsik

napoli esulta

L’italo-argentino anche questa settimana svetta nella classifica dei dribbling riusciti (1° Vázquez 87, 2° Pogba 77, 3° Zielinski 71, 4° Gomez 70, 5° Bruno Peres 65) ed è entrato anche nella classifica degli assist (1° Insigne, fermo da 3 settimane a 10, secondi ex aequo Pjanic e Saponara a 9, 4° Dybala fermo a 8, quinti a 7 assist Bonaventura e Vázquez).