I have a Dream, le parole che hanno cambiato la storia, al Teatro Parioli di Roma

I have a Dream, le parole che hanno cambiato la storia, al Teatro Parioli di Roma

16 Ottobre 2019 Off Di Adriano Cotugno

i have a dream Valentina LodoviniIvano Marescotti e Valentina Lodovini, per la regia di Gabriele Guidi approda al teatro Parioli di Roma in uno spettacolo, scritto da Gabriele Guidi ed Ennio Speranza.

I have a Dream, uno spettacolo, un atto unico, ma anche una unica occasione per ascoltare ed analizzare alcuni dei più significativi discorsi pronunciati da individui che – in epoche diverse- hanno contribuito al corso dell’umanità cambiando gli eventi accendendo passioni civili individuando i traguardi sociali da conquistare trascinando milioni di persone. Parole che hanno avuto la stessa forza delle azioni, sia di pace, sia di guerra. 

Ed in questo spettacolo Demostene, Martin Luther King, Pericle, Robespierre, Lady Astor, Ghandi, Kennedy, Churchill, Fidel Castro, Mandela e molti altri si ritrovano idealmente uniti su un unico palco a ripetere i discorsi più famosi dell’umanità e che hanno contribuito a cambiare il corso degli eventi e che ad ascoltarli bene al giorno d’oggi sono uniti da una straordinaria attualità grazie a temi affrontati di democrazia, identità etnica, ruolo delle donne, eccidi, intolleranza religiosa, arte e letteratura.

Le importanti voci di due bravissimi attori, Ivano Marescotti e Valentina Lodovini, fanno rivivere i personaggi della storia, con una scenografia assolutamente minimalista, ma con uno schermo che dona forza alle parole con immagini, con il contributo fuori scena di Gigi Proietti, Catherine Spaak, Rosario e Beppe Fiorello, Arnoldo Foà.

“I Have A Dream – le parole che hanno cambiato la storia” torna in scena a quasi 10 anni di distanza dalla sua nascita aggiornato, rivisto e concepito per due interpreti legati tra loro da grandi affinità ma anche dall’ironia derivante dal confronto fra generazioni differenti; due persone che si raffrontano sul valore odierno delle parole condividento la stessa passione evocativa.


{field 1}

{field 4}