Icardi fa tripletta e bracca il super Napoli di Sarri

Icardi fa tripletta e bracca il super Napoli di Sarri

15 Ottobre 2017 0 Di Marco Martone

Icardi trascina l’Inter alla vittoria nel derby. In testa alla classifica però c’è il Napoli, che vince a Roma e guida la graduatoria a punteggio pieno. La Juve cade in casa con la Lazio

Le premesse per una giornata da fuochi d’artificio c’erano tutte. Le prime sei squadre del campionato erano infatti impegnate in tre scontri diretti, con la Juventus che ospitava la Lazio, il Napoli in trasferta all’Olimpico contro la Roma e il derby della Madonnina, in stile cinese, tra Inter e Milan. Alla fine è stato spettacolo puro ovunque, com partite avvincenti e tanti gol.

La gara più spettacolare è stata proprio quella del Meazza, dove si è imposta la squadra di Spalletti con un rocambolesco 3-2. Il grande mattatore della serata è stato Mauro Icardi, autore di tre gol, l’ultimo dei quali su rigore, concesso a pochi minuti dalla fine, per un assurdo fallo commesso dal rossonero Rodriguez che trascina giù in piena area D’Ambrosio, con il pallone già lontano. In precedenza la squadra di Montella, che ora rischia la panchina, era stata capace di recuperare ben due volte lo svantaggio, grazie alle reti di Suso prima e di Bonaventura, con la complicità di Handanovic, dopo. In entrambi i casi era stato Icardi a portare avanti l’Inter con due giocate da campione.

I tre punti consentono all’Inter di braccare il Napoli, lanciato in testa alla classifica a punteggio pieno, dopo la vittoria in trasferta sul campo della Roma. Il gol di Insigne è bastato alla formazione azzurra per conquistare l’ottava vittoria consecutiva e staccare di cinque punti la Juventus, sconfitta in casa dalla Lazio (1-2), trascinata da Ciro Immobile autore di una doppietta. I bianconeri pagano anche il secondo errore consecutivo dal dischetto di Dybala, cui evidentemente non fanno bene gli azzardati paragoni con Messi.

E sabato prossimo, al San Paolo, ci sarà la sfida al vertice tra Napoli e Inter. 

Prima però ci sarà la parentesi internazionale, con le gare di Champions che vedranno impegnate Napoli, Juve e Roma, rispettivamente contro Manchester City, Sporting Lisbona e Chelsea.

L’impressione, comunque, è che quest’anno il campionato possa essere equilibrato e incerto fino alla fine, con almeno quattro squadre potenzialmente in grado di vincere lo scudetto e con una Lazio pronta a fare quinto incomodo.

Nel torneo delle “altre” c’è stata la bella vittoria della Sampdoria sull’Atalanta (3-1) e quelle di misura del Genoa a Cagliari (2-3), della Fiorentina contro l’Udinese (2-1) e del Bologna sulla Spal (2-1). Pareggio con gol tra Crotone e Torino (2-2), mentre è finita 0-0 la sfida tra Sassuolo e Chievo Verona. Il posticipo di lunedì sarà tra Verona e Benevento.