Il Senato approva Sicurezza bis. In Italia la disumanità diventa legge. Vergogna Gialloverde!

Il Senato approva Sicurezza bis. In Italia la disumanità diventa legge. Vergogna Gialloverde!

06 Agosto 2019 0 Di Marino Marquardt

“E’ una Legge che viola la Carta in più punti”, sentenzia Gaetano Azzariti, costituzionalista della Sapienza.

E gli fa eco Piero Grasso, ex Presidente del Senato che a mò di epitaffio afferma: “Questo decreto traduce in norme i tweet di Salvini. Questo decreto – soprattutto con primi articoli – va contro le norme internazionali, contro la Costituzione, contro i principi stessi della Dichiarazione universale dei diritti umani”.

E’ un Provvedimento con forti dubbi di costituzionalità

Alla fine, dunque, partorirono il Mostro. Al Senato passa la Fiducia sul Decreto Sicurezza bis. Una Legge inutile e contraddittoria per quanto riguarda il contrasto al fenomeno migratorio in quanto nel primo articolo fa riferimento al rispetto del Diritto Internazionale. Una Legge – peraltro – in odore di incostituzionalità.

Il Capo dello Stato, Sergio Mattarella, la firmerà ma potrebbe accompagnare il via libera con una lettera.

E c’è chi non esclude uno stop della Consulta.

Una ennesima schifezza salviniana avallata dai sempre genuflessi Cinquestelle.

Sorride soddisfatto il Capo della Lega, questa volta presente nell’Aula di Palazzo Madama non correndo nell’occasione il rischio di dover rispondere sull’Affaraccio del Rubligate.

Senza pudore ringrazia anche la Vergine Maria. Roba da Stato Confessionale. E supera se stesso!

Con il voto di ieri e con la sceneggiata sul Tav in programma domani Luigi Di Maio ha vergato il proprio certificato di morte politica. Domani la firma.

Muore il M5s, i Cinquestelle possono menar vanto di avere avallato l’ennesima schifezza leghista. L’Oscenità passa anche grazie all’atteggiamento benevolo di Fratelli d’Italia e il soccorso di tre “Responsabili” fedeli al principio del “Prima la Poltrona e la Pagnotta!”.

Penoso il commento genuflesso del capogruppo Cinquestelle Stefano Patuanelli.

Una brutta giornata per l’Italia, una brutta giornata in cui la disumanità si fa Legge.

Intanto, nuovo sbarco a Lampedusa di 48 migranti

Intanto alla faccia del Guardiano della Sicurezza Nazionale, una barca con 48 migranti, tra cui 27 donne di cui tre incinte e sei minori, è arrivata in modo autonomo a Lampedusa.

Secondo le testimonianze raccolte da Mediterranean Hope – il programma per rifugiati e migranti della Federazione delle chiese evangeliche – i migranti avrebbero viaggiato per 2 giorni dopo essere partiti dalla Libia.

Durante il viaggio un numero imprecisato di persone sarebbe caduto in mare.

Tra loro, dicono i testimoni a Mediterranean Hope, un bambino di 5 mesi e un uomo di 30 anni.

Il tutto mentre la Open Arms fa la spola tra il largo di Malta e quello di Lampedusa col suo carico di naufraghi. Vergogna Italia e vergogna Europa è dir poco!

06/08/2019 h.04.00