Inter a picco e ora De Boer rischia la panchina

Inter a picco e ora De Boer rischia la panchina

23 Ottobre 2016 0 Di Marco Martone

I nerazzurri perdono ancora e ora sono a ridosso della zona retrocessione. Il Milan vola al secondo posto con la Roma. Risale il Napoli. 

I DUE VOLTI DELLA MILANO DEL CALCIO

L’Inter sprofonda in classifica e nella credibilità di una società che, ogni anno, spende e spande sul mercato e puntualmente delude le attese di tifosi e addetti ai lavori. La nuova battuta d’arresto sul campo dell’Atalanta (2-1) è al limite della vergogna per De Boer, che ora rischia la panchina e compagni, che ora sono un passo sopra la zona retrocessione. Un assurdo, considerando gli investimenti fatti, l’organico a disposizione e i propositi di vittoria sventolati fino a qualche settimana fa dalla dirigenza.

Le disgrazie, calcistiche s’intende, dei nerazzurri, vengono acuite poi dal “magic moment” dei cugini rossoneri. Il Milan, quasi tutto italiano, trascinato dai ragazzini terribili Donnarumma e Locatelli e guidato in panchina da uno dei migliori allenatori del campionato, Vincenzo Montella, ha battuto la Juventus (1-0) e ha restituito un senso al torneo, che rischiava di andare già in archivio con la capolista lanciata verso l’ennesimo, scontato scudetto. C’è da dire che, almeno questa volta, gli arbitri hanno voltato le spalle ai bianconeri, visto che il gol di Pjanic segnato nel primo tempo e quando le due squadre erano sullo 0-0, era valido ed è stato ingiustamente annullato da Rizzoli. Ora il Milan è a due punti dalla banda Allegri e si candida a essere la rivelazione del campionato, per la gioia di un sempre più pittoresco Galliani, beccato in tribuna ad esultare in maniera scomposta ed esagerata.

Nel gruppo delle prime della classe, a pari punti con il Milan, c’è anche la Roma di Spalletti, che ha avuto facilmente ragione del Palermo (4-1). Alle spalle c’è un fermento enorme, grazie alla ritrovata vena del Napoli, corsaro a Crotone (2-1), risultato che proietta Sarri al quarto posto in solitaria e al pareggio tra Torino e Lazio (2-2), che consente a granata e laziali di seguire gli azzurri a due punti di distanza. Nella giornata che ha visto la Sampdoria vincere il derby della lanterna (2-1) col Genoa, da registrare anche le vittorie spettacolari di Fiorentina (3-5 sul campo del Cagliari) e Udinese (3-1 al Pescara). Pareggi senza grandi brividi tra Empoli-Chievo (0-0) e Bologna-Sassuolo (1-1). Mercoledì si torna in campo per il turno infrasettimanale.